Nasce Rete Trasporti Salento: l'opzione privata per accogliere i turisti

Cinque aziende del settore, nella cornice del Distretto turistico, mettono in comune alcuni servizi per colmare le lacune che ancora penalizzano il territorio

In piedi, il prefetto di Lecce, Claudio Palomba.

LECCE - Il monito del prefetto non ha bisogno di molte spiegazioni: "Non è possibile far spendere 190 euro per un collegamento dall'aeroporto del Salento", ha detto Claudio Palomba con riferimento a una delle tante disavventure capitate di recente a turisti e riportate dagli organi di stampa.

Il rappresentante territoriale del governo ha aperto e chiuso la presentazione di Rete Trasporti Salento, una sorta di associazione tra cinque imprese per fornire, essenzialmente a turisti e su prenotazione, un servizio efficiente per ridurre i tempi e contenere i costi. Il riferimento è a una delle tante disavventure capitate di recente e riportate dagli organi di stampa.

L'iniziativa, illustrata oggi presso la Camera di Commercio, si inserisce nell'ambito delle possibilità offerte dall'istituzione del Distretto turistico, che proprio il prefetto ha caldeggiato sin dal suo arrivo nel Salento, un anno addietro. Dal punto di vista operativo Rete Trasporti Salento entrerà a regime nelle prossime settimane, per ora il sito rimanda solo a un indirizzo di posta elettroncia - info@retetrasportisalento.it - al quale ci si può rivolgere per le informazioni del caso. 

La rete è composta da Plafi Viaggi, Mele Viaggi, Air Shuttle, Autonoleggio Savina e Quarta Servizi di Autonoleggio e si è dotata di uno statuto flessibile per favorire l'ingresso di altre imprese del territorio, in un'ottica di complementarietà rispetto al servizio pubblico che si presenta ancora carente rispetto alle potenzialità di trasporto passeggeri nel Salento. 

A questo proposito il prefetto ha parlato di una miniera che rischia di rimanere inesplorata: "Da maggio a settembre è impensabile che il Salento resti isolato dallo scalo di Brindisi e in queste condizioni è inutile continuare a chiamarlo Aeroporto del Salento". L'incontro odierno è stato presentato dal presidente regionale di Pmimprese Italia Lecce, Roberto Leopizzi: sono intervenuti anche Duilia Del Mastro, coordinatrice di Rts e presidente di Coaction, Carlo Taurino, presidente Federazione Autotrasporti di Lecce e Roberto Fatano, presidente di Laica Lecce.

Marcello Quarta, il presidente di Rete Trasporti Salento, ha dichiarato che uno degli obiettivi più ambiziosi è quello di articolare il servizio su tutto il territorio nazionale, con l'intento di prelevare il visitatore sin dalla propria abitazione e portarlo a destinazione, e viceversa.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Lecce usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Sigarette addio: trucchi e consigli per smettere di fumare

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • “Non lasciamo gli anziani soli in casa”: appello degli psicologi pugliesi

  • Il silenzio è una cura, fa bene a corpo e mente: ottimi motivi per tacere

I più letti della settimana

  • Tragico scontro tra auto e moto sulla litoranea ionica: muore 31enne

  • Infarto per una bimba di 1 anno. Anche un bagnante rischia malore davanti alla scena

  • Bambino pesca un osso in mare. E si scopre essere una tibia umana

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Si torna a sparare in città: esplosi tre colpi di pistola contro un’auto

Torna su
LeccePrima è in caricamento