Dal Salento l'olivo solidale per Israele e Palestina

E' partito il progetto "Olivo: coltura e cultura del Mediterraneo" di cooperativa commercio equo e solidale e Provincia: unirà piccole e medie aziende dei due popoli nella lavorazione artigianale

palazzo dei celestini3-11
E' ufficialmente partita la missione della cooperativa commercio equo e solidale di Lecce in Israele e Palestina. L'iniziativa s'inserisce all'interno del progetto "Olivo: coltura e cultura del Mediterraneo", che ha ricevuto il finanziamento della Regione Puglia e che si avvale del partenariato della Provincia di Lecce.

Il progetto vuole raggiungere un obiettivo importante: stimolare le relazioni pacifiche tra palestinesi e israeliani, in una zona di conflitto perenne, attraverso la rete con i canali commerciali del commercio equo e solidale, coinvolgendo alcune piccole realtà produttive di entrambi i popoli, accomunate dalla lavorazione dell'olivo: artigianato di legno d'olivo e produzione di saponi d'olio.

"Il progetto "Olivo: coltura e cultura del Mediterraneo" - ha spiegato l'assessore alla Promozione dell'integrazione e della cultura della pace Luigi Calò - vuole essere un esempio di un mondo possibile, fondato sul rispetto della storia, della cultura e della dignità di ogni popolo e sulla capacità dei popoli di creare sviluppo economico e prospettive di emancipazione sociale attraverso strategie di collaborazione e creazione di reti interculturali".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Violento impatto fra due veicoli, ragazza di 19 anni in Rianimazione

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

Torna su
LeccePrima è in caricamento