Disposto reintegro in Mps per 109 dipendenti transitati nella società Fruendo

Al termine di una battaglia legale, buona notizia per i dipendenti che hanno fatto ricorso e che erano stati coinvolti nella cessione del ramo d'azienda per i servizi di back-office

LECCE – Entro marzo rientreranno in Monte dei Paschi di Siena 109 dipendenti salentini che avevano presentato ricorso dopo essere stati coinvolti nel processo di esternalizzazione dei servizi di back-office, transitando nella società Fruendo,.

In esecuzione delle sentenze che hanno sancito l’illegittimità della cessione del ramo d’azienda, è stata, infatti, emanata una informativa sindacale che sancisce il reintegro. Beneficeranno dell'epilogo della battaglia legale duranta sei anni, considerando i sei i poli dell’istituto bancario toscano sparsi in Italia, 453 lavoratori. Il reintegro prevede comunque, temporaneamente, il distacco presso Fruendo per un anno.

Soddisfatto per l’esito della vertenza si è detto Maurizio Miggiano, segretario generale della Fisac Cgil Lecce: “Il reintegro è un segnale importante nel settore bancario e assicurativo. Va avviata una riflessione sulla cessione del ramo di azienda: in questo settore le attività sono troppo connesse tra loro. La materia va riportata nell’alveo della contrattazione sindacale, non solo Maurizio Miggiano - testone-2legale, per individuare rami di azienda che abbiano consistenza di autonomia funzionale per tutelare i lavoratori che fanno parte di quel ramo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La consapevolezza è, comunque, che ci siano da rimettere al loro posto ancora alcuni tasselli: “Dopo questo importantissimo risultato, l’impegno, unitamente alla Segreteria Nazionale Mps, rimane quello profuso fin dall’inizio di questa vicenda: continuare a lavorare affinché vengano individuate, nell’ambito della procedura prevista dall’articolo 18, garanzie occupazionali e normative per tutti i dipendenti di Fruendo, tutelando, allo stesso modo, sia i ricorrenti - per i quali è previsto il distacco temporaneo di 12 mesi -, sia i colleghi che rimarranno in Fruendo”. Quando si realizzò la cessione erano, infatti, 180 i dipendenti del polo di Lecce coinvolti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc a Calimera: medico di base colpisce con calci e pugni un 87enne

  • Nel Salento 54 casi nei due ultimi giorni. Nessuno attribuito capoluogo

  • "Assalto" all'ipermercato per le offerte pasquali: assembramenti, arrivano i carabinieri

  • Coronavirus, muore 40enne positivo. Stretta su Pasqua e Pasquetta: “Nessuna gita consentita”

  • Doppia tragedia: 70enne si lancia nel vuoto. Una donna cade durante le pulizie

  • Epidemia da Covid-19: cinque decessi in provincia di Lecce, 18 nuovi casi

Torna su
LeccePrima è in caricamento