Fermo volontario di un mese: i pescatori di Porto Cesareo proteggono il “loro” mare

Per il quarto anno consecutivo la marineria locale ha aderito al progetto di Lega Pesca Puglia e cooperativa "Pescatori dello Jonio" per favorire il ripopolamento dei fondali marini. Le impresi riceveranno aiuti con il regime dei minimi

PORTO CESAREO – Un fermo pesca volontario per 30 giorni. Le imbarcazioni della marineria di Porto Cesareo si fermeranno a partire dal 1 di ottobre nell’ambito di un progetto coordinato da Lega Pesca Puglia e dalla cooperativa “Pescatori dello Jonio”.

Nel periodo di inattività le imprese del settore beneficeranno di aiuti concessi dalla Regione Puglia con il regime dei minimi, così come accaduto nei tre anni precedenti. Si tratta di un’esperienza unico a livello nazionale che consente anche di stimare una maggiore produttività nei mesi successivi”.

“Una scelta intrapresa -  spiegano il responsabile Lega Pesca Puglia, Angelo Petruzzella, e il presidente della cooperativa Pescatori dello Jonio, Giuseppe Fanizza - per contrastare il depauperamento dei fondali di un’area marittima di particolare pregio, lungo la costa salentina. E consentire, altresì, agli operatori della piccola pesca, di aumentare la produttività”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Eh dopo decenni che hanno scaricato le fogne nere al mare e la gente andava in giro decantando le lodi del mare di Porto Cesareo...non che in altri posti del Salento non sia stato e sia ancora così

  • Non è un fermo volonatrio....se prendono un contributo economico dalla Regione Puglia...ma poi alla fine servirà...????

  • Si sono mangiati anche le pietre.... Ma quale ripopolamento ormai

  • grandi i pescatori di porto cesareo...tutelate quel tesoro, è la vostra e la nostra ricchezza.

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Fuori strada di notte con la Mercedes, viene ritrovato morto all'alba

  • Cronaca

    In tre lo accerchiano sotto casa, commerciante pestato e rapinato

  • Salute

    I salentini? Forti di cuore, ma consumano troppi farmaci per asma

  • Attualità

    Volo in elicottero: il disseccamento degli ulivi spaventa il ministro Centinaio

I più letti della settimana

  • Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Oltre 1 chilo di cocaina, arrestato il fratello del boss del clan "Vernel"

  • Esalta il fisico con gli abiti giusti

  • Far West vicino alla banca: spari in aria, rapinati 35mila euro

  • Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • Malore improvviso, cameriere cade e batte la testa: in codice rosso

Torna su
LeccePrima è in caricamento