In treno da Lecce all'Aeroporto del Salento: stanziati 60 milioni di euro

Deliberato il finanziamento per collegare lo scalo alla rete ferroviaria nazionale. Il presidente della Camera di Commercio, Alfredo Prete: "Ora speriamo che l'opera sia eseguita in tempi brevi"

La nuova area dell'aeroporto.

BRINDISI – I soldi ora ci sono e il collegamento ferroviario con l’aeroporto di Brindisi, invocato da lungo tempo, non è più solo una speranza per uno sviluppo sostenibile, anche in chiave turistica, del Salento.

Il Comitato interministeriale per la programmazione economica, infatti, ha approvato il del secondo Addendum al Piano Operativo Infrastrutture del Ministero Infrastrutture e Trasporti, relativo alla programmazione 2014-2020 del Fondo Sviluppo e Coesione.

Per la Puglia ci sono 113 milioni di euro, 60 dei quali destinati alla costruzione del raccordo tra lo scalo e la rete ferroviaria. Questo significa che la stazione di Lecce e l’aeroporto saranno direttamente collegati. La notizia arriva il giorno successivo l’inaugurazione di cinque nuovi gate (in totale ora sono 13) e dell’area sicurezza e contestualmente allo spostamento su Brindisi di tutti i voli in arrivo e in partenza da Bari per i lavori in corso nell’aeroporto del capoluogo regionale (fino all'8 marzo).

Evidente la soddisfazione del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano: “Non ci sono molti aeroporti nel mondo che vantano raccordi diretti con le stazioni più importanti vicine. I benefici per i cittadini saranno enormi. E dal punto di vista turistico i vantaggi saranno esponenziali. C’è un lavoro enorme dietro questa programmazione, questo finanziamento premia il lavoro fatto dalla Regione sul potenziamento dei collegamenti aerei, l’attenzione agli scambi commerciali e la centralità della strategia complessiva sul turismo. I dati già sono in costante crescita, quest’opera, insieme alle altre finanziate che abbiamo programmato su tutto il territorio regionale, proietta la Puglia ancora più in alto e segnerà una rivoluzione nella logistica e nel trasporto dei cittadini pugliesi”.

Anche per il presidente della Camera di Commercio di Lecce, Alfredo Prete, raggiunto telefonicamente, si tratta di un passo in avanti molto importante: "Un'ottima notizia, naturalmente ora si spera che una volta stanziata l'opera possa essere realizzata in tempi brevi. Da sempre questo è stato un tallone d'Achille per noi, considerando anche i disagi procurati ai viaggiatori dal trasporto pubblico oggi esistente su gomma. Questo tema è per noi una priorità, trovandoci ai confini dell'impero, per usare un'espressione cara a un presidente di Unioncamere che era originario di Cuneo. Sappiamo che collegamenti rapidi ed efficienti sono considerati elementi di qualità nell'offerta turistica di un territorio".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Violento impatto fra due veicoli, ragazza di 19 anni in Rianimazione

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

Torna su
LeccePrima è in caricamento