Il nuovo Risorgimento: torna a Lecce un pezzo di storia

Lo storico albergo a due passi da piazza Sant'Oronzo riaprirà ufficialmente al grande pubblico lunedì 15 ottobre. E' stato oggetto di una ristrutturazione completa della facciata e degli interni

Per lungo tempo è rimasto chiuso al pubblico, seminascosto dietro impalcature di ferro, esibendo solo di tanto in tanto spicchi di pietra leccese dietro quel paravento di lamiere. L'Hotel Risorgimento da alcune settimane ha ripreso ad esibire la sua aristocratica facciata ai passanti che si aggirano nei dintorni di piazza Sant'Oronzo. Ora, è pronto anche alla riapertura delle sale. Sotto il nome di Risorgimento Resort, uno degli alberghi più antichi e rinomati di Lecce, spalancherà ufficialmente le sue stanze al pubblico lunedì 15 ottobre, anche se la hall sarà già aperta domani alla stampa per la presentazione.

L'albergo, situato in una posizione strategica, nel cuore pulsante del borgo antico, torna all'antico splendore "dopo un attento lavoro di ristrutturazione, caratterizzato dalla cura dei dettagli e dalla preziosità dei materiali", recita una nota della Vestas Hotels & Resorts, brand alberghiero che comprende anche l'Hotel President e l'Eos Hotel, quest'ultimo di prossima apertura. La presentazione del nuovo Risorgimento Resort sarà affidata ad Andrea Montinari, Luisa Montanari e Giuseppe Mariano, rispettivamente presidente vicepresidente e direttore generale di Vestas Hotels & Resorts. Il Risorgimento, con le sue cinquantasette camere, ha una lunga storia alle spalle: è sviluppato su due piani all'interno di "Palazzo Guarini", corte ottocentesca. Nel 1754 la sua inaugurazione, come locanda, per poi diventare pensione nell'800 e ad inizio '900 il primo grande albergo cittadino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Vende l’auto a una donna, poi pretende altri soldi: militari gli tendono un tranello

  • Dopo il tamponamento continua la marcia verso casa senza una ruota

  • Salvini fa il pienone a Squinzano, ma si palesa una larga diffidenza verso Fitto

Torna su
LeccePrima è in caricamento