INFRASTRUTTURE PORTUALI ED AUTOSTRADE DEL MARE

Bruni e Coppola propongono che nello studio di fattibilità al vaglio della Provincia siano considerati ulteriori scali portuali, tra cui Otranto: "Questa volta cerchiamo di evitare l'isolamento".

Infrastrutture portuali nella provincia di Lecce: torna ad affrontarsi questo tema in sede provinciale. Francesco Bruni e Giuseppe Coppola, consiglieri forzisti a Palazzo Carafa, presentano un proprio ordine del giorno, per ribadire l'importanza di una progettazione in materia. La Provincia di Lecce, tra l'altro, ha commissionato uno studio di fattibilità relativo ai collegamenti tra i porti di Gallipoli, Crotone e Igoumenitsa: dall'esame sarebbe emerso che, oltre alla potenzialità strategica del collegamento marittimo per passeggeri e merci tra i porti di Crotone, Gallipoli e Igoumenitsa, un'ulteriore ipotesi potrebbe considerare la connessione dei detti porti, con lo scalo di Otranto e con ulteriori infrastrutture portuali della Puglia, sia dell'Adriatico che dello Jonio: il tutto sarebbe auspicabile per i consiglieri, "adeguando lo studio di fattibilità alla più ampia idea progettuale delle cosiddette Autostrade del Mare, più volte annunciata dal governo centrale".

Bruni e Coppola sottolineano, inoltre, che "alla luce di quanto già accaduto e continua ad accadere in termini di isolamento territoriale del Salento, in merito ai trasporti aerei e ferroviari, sarebbe doveroso ed indispensabile dotare l'Ente Provincia di uno studio preliminare capace di mettere in evidenza le potenzialità territoriali in materia di portualità, da utilizzare e, ove necessario, da contrapporre, alla prossima programmazione regionale in materia di portualità, tale da evitare il ripetersi, anche in questo settore, di quanto già accaduto per l'Aereoporto di Brindisi e per lo scalo Ferroviario di Lecce". I due membri del gruppo consigliare provinciale di Forza Italia chiedono, in sostanza, che il Presidente della Provincia e la sua Giunta Provinciale completino il predetto studio di fattibilità "con l'obiettivo di verificare le effettive potenzialità della portualità turistica della Provincia di Lecce rispetto al resto del territorio pugliese e, nel contempo, di analizzare i collegamenti tra tutti i porti della provincia di Lecce e gli altri scali presenti nell'Adriatico e nello Ionio, anche in vista del progetto delle cosiddette autostrade del mare".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Oltre un chilo di cocaina: tre arresti. Carabinieri trovano anche una pistola

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

  • Violento schianto sulla 275: vigilante prima finisce con l'auto su un palo, poi si scontra con una vettura

  • Paura in volo: piccolo aereo sfonda il muretto di un'abitazione

  • Fermati in centro per controllo: dosi di eroina nell'auto, due in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento