Mediazione decisiva del Comune. Salvi i posti di lavoro dell’Ipersimply

Si sblocca a Galatone la vertenza relativa ai dieci lavoratori del supermercato di via Trappeto di Moro in bilico dopo la cessione dell’attività commerciale. La nuova proprietà ha garantito la riapertura il 25 luglio e l’assorbimento dl personale a tempo indeterminato della Power srl

GALATONE - Spiraglio e futuro meno nebuloso per i dipendenti dell’esercizio commerciale Ipersimply di via Trappeto di Moro a Galatone che da fine luglio saranno assorbiti dalla nuova società acquirente che garantirà la continuità occupazionale per i dieci lavoratori a tempo indeterminato della società Power srl.

E’ l’accordo in via di definizione stabilito nell’ultima riunione di venerdì scorso che si è svolta  presso l’aula consiliare del Comune e che grazie anche all’interlocuzione tra le parti, avviata nel tavolo di concertazione promosso dall’assessore allo Sviluppo economico, Maurizio Pinca, ha definito un futuro meno incerto per il centro commerciale cittadino. Nella seconda riunione si è chiarito, in via preliminare, che l’esercizio riprenderà l’attività e il delegato del gruppo acquirente, Apulia Distribuzione, ha garantito che il supermercato riprenderà l’attività il 25 luglio prossimo assorbendo di fatto tutti i lavoratori a tempo indeterminato già in forza alla cedente Power srl, specificando anche che la nuova gestione avrà cura di rilanciare il punto vendita e di poter anche riassorbire, con l’auspicato aumento dei fatturati, anche le due unità a tempo determinato che hanno cessato il servizio. La Power srl e la famiglia Potenza hanno invece confermato di aver già raggiunto le intese con i lavoratori per il saldo delle spettanze pregresse, che saranno sottoposte ad apposita assemblea da parte dei sindacati.

“Per la prima volta l’intervento di mediazione del Comune è stato utilmente sperimentato” spiega l’assessore Pinca, “ed ha prodotto i risultati positivi sperati, grazie al senso di responsabilità dei lavoratori e dell’impresa. Sono stati salvaguardati i posti di lavoro e la dignità di vita di dieci famiglie in un periodo storico in cui occorre mettere in campo tutti gli sforzi istituzionali di tutela e di promozione della salvaguardia occupazionale. Insomma un Comune che non è più spettatore passivo dell’economia cittadina, ma che mette a disposizione dei lavoratori e delle imprese le proprie funzioni istituzionali per la crescita civile economica e sociale del paese”.

Alla riunione. che si può definire ormai decisiva, oltre all’assessore Maurizio Pinca, sono intervenuti i dipendenti Power Srl, nonché la ditta cedente, la nuova proprietà e Tonio Palermo, referente territoriale del sindacato Uil Tusc.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Sfida a 200 all'ora: banda di ladri inseguita per oltre 70 chilometri

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Anziani maltrattati in una casa di riposo, scattano 11 denunce

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Vino adulterato: dopo i sigilli in estate, maxi sequestro probatorio

Torna su
LeccePrima è in caricamento