Mps e Axa Sim, sindacati: "Vogliamo garanzie su Lecce"

I sindacati preannunciano la possibilità della mobilitazione dei lavoratori se non si avranno specifiche certezze "sul mantenimento della banca e del core business a Lecce" a seguito dell'integrazione

C'è concitazione all'interno del personale dell'istituto di credito Monte dei Paschi di Siena. Nei giorni scorsi i sindacati hanno sollecitato ed ottenuto un incontro con il presidente di Mps Banca Personale "per richiedere un'informativa più dettagliata sullo stato dell'arte dell'operazione in atto tra Mps Banca Personale e Axa Sim". Alla presenza del direttore generale e del capo del personale, è stato confermato l'avvio del processo di integrazione tra le due società e l'intenzione di valutare la costituzione di "una nuova entità". Si tratterebbe di un progetto ancora in fase di definizione, spiegano i sindacati Discredito, Fabi, Fiba-Cisl, Fisac-Cgil e Uil.ca, "sia per quanto attiene al modello di sviluppo - considerato che l'operazione porta a un primo salto dimensionale nel settore - che con riferimento a quello organizzativo - attraverso la migliore integrazione delle strutture e il disegno del nuovo modello a tendere - nonché con riferimento alla forma giuridica attraverso la quale l'operazione verrà attuata".

"A tal fine - proseguono i sindacati nella loro nota unitaria - sarebbero stati costituiti alcuni gruppi di lavoro con la funzione di procedere, in questa prima fase, all'analisi delle principali peculiarità delle aziende interessate. Secondo l'azienda - spiegano -, al momento, l'unica certezza sarebbe la volontà del Monte dei Paschi di dare continuità al business della Promozione finanziaria e di investire su Mps Banca Personale, cogliendo, anche per il futuro, tutte le opportunità che il mercato dovesse offrire". A tale proposito, pur valutando positivamente l'opportunità di crescita per linee esterne, in linea con l'attuale Piano industriale, le organizzazioni sindacali hanno stigmatizzato "il mancato riconoscimento, a priori, da parte dell'Azienda, del ruolo aggregante di Mps Banca Personale sul Territorio storico di riferimento".

"Del resto le linee guida che hanno caratterizzato il Piano industriale di Gruppo (2006-2009) portano a considerare come modello ideale quello federativo che fonda le sue basi sulla valorizzazione delle banche del gruppo e sulla irrinunciabile salvaguardia dei rispettivi territori di riferimento", ricordano. Sottolineando, comunque, che "alla puntuale domanda circa il mantenimento della Banca e del core business su Lecce, il presidente non è stato in grado di fornire alcuna informazione. La nostra azienda - di domandano a questo punto - per caso vuole mettere in discussione l'attuale modello federativo del Gruppo Mps, più volte valorizzato come modello ideale di sviluppo?"

Sono emersi quindi disappunto e insoddisfazione "per la mancanza del presupposto fondamentale", ossia il "mantenimento della Banca e del core business su Lecce", e nella seconda parte dell'incontro, svoltasi con il direttore generale, hanno sollecitato la sottoscrizione del protocollo sullo sviluppo di Mps Banca Personale. Cinque i punti basilari evidenziati: "continuità nello sviluppo del business della Promozione finanziaria; valorizzazione e crescita della banca mediante il raggiungimento di adeguati volumi che consentano di migliorare la competitività del gruppo sul mercato; conferma del ruolo aggregante di Mps Banca Personale nel caso di acquisizione per linee esterne; valorizzazione e riconoscimento della centralità delle risorse umane; consolidamento della Banca e dell'occupazione sul territorio storico di riferimento".

"La circostanza che l'azienda stia tergiversando, da tempo, sulla sottoscrizione del protocollo ci preoccupa seriamente - concludono i sindacati, che preannunciano la possibilità della mobilitazione dei lavoratori -: consideriamo la crescita e la valorizzazione di questo territorio elemento imprescindibile e condicio sine qua non di qualsiasi operazione societaria".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Violento impatto fra due veicoli, ragazza di 19 anni in Rianimazione

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

Torna su
LeccePrima è in caricamento