Attività commerciali nel Salento: nella fase d'emergenza aperto un negozio su tre

Secondo i dati di Unioncamere Puglia sono oltre 8mila in tutta la provincia di Lecce tra generi alimentari, farmacie e le altre tipologie incluse nel decreto dell'11 marzo. Oltre 11mila i dipendenti

LECCE - Sono poco meno di 8mila e 500 le attività commerciali aperte in provincia di Lecce, il 36,6 percento del totale. Lo stabilisce un report di Unioncamere Puglia elaborato sui dati del registo delle imprese delle Camere di Commercio. Si tratta di poco più di 4mila negozi di generi alimentari, 847 tra farmacie e negozi di articoli sanitari e igiene, e di 3mila 500 attività di altre tipologie ammesse dal decreto del presidente del Consiglio dei Ministri dell'11 marzo. Nel complesso impiegano oltre 11mila dipendenti. 

Rispetto alla media regionale - pari al 38 percento - quella salentina è leggermente inferiore. "Il settore commercio in questo momento, anche in Puglia, è in prima linea - ha dichiarato Alfredo Prete, presidente di Unioncamere Puglia e della Camera di Commercio di Lecce - con rischi enormi per la salute dei lavoratori, che devono essere messi in condizione di operare nella massima sicurezza. E’ un’emergenza sanitaria ma anche economica e sociale. Solo il 38 percento degli esercizi commerciali sul totale regionale sta lavorando. Non è difficile immaginare cosa sta accadendo a tutte le altre attività che invece sono rimaste chiuse e che chissà quando e come riapriranno, attività che danno lavoro a tantissime persone e alle loro famiglie".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Flussi di denaro circolante e investimenti sono, per Prete, i presupposti per immaginare una difficile ma possibile ricostruzione:"Il sostegno alla liquidità di queste imprese e a chi vi lavora è improcrastinabile. La filiera del turismo, che in questi anni aveva risollevato l’economia regionale, è in ginocchio, ma noi non dobbiamo mollare la guardia e continuare a combattere. Verranno tempi migliori, dobbiamo augurarci la ripresa, che altri difficili momenti storici hanno conosciuto, sperando di poter contare sul sostegno delle politiche economiche che verranno. Preparare insomma le condizioni per ripartire potendo contare su investimenti pubblici".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel Salento 54 casi nei due ultimi giorni. Nessuno attribuito capoluogo

  • In Puglia 124 nuovi contagiati. Due decessi, uno in provincia di Lecce

  • “Il mostro è arrivato dentro casa”: La Fontanella, sono 31 i contagiati

  • Commessa contagiata? Chiude il supermercato. Dipendenti in quarantena

  • Doppia tragedia: 70enne si lancia nel vuoto. Una donna cade durante le pulizie

  • Alla vista degli agenti, si “rifugia” in mare con la bici: multa al ciclista nuotatore

Torna su
LeccePrima è in caricamento