Nuovo impulso all'economia: UniSalento e Camera di Commercio scommettono sulla crescita

Le istituzioni partiranno dal dato statistico per elaborare strategie mirate al rilancio delle imprese. Prete, presidente dell'ente camerale: "Ciò comporterà un miglioramento della spesa pubblica"

In foto: Alfredo Prete e Alessandra Chirco

LECCE - UniSalento e Camera di Commercio al servizio dell’economia del territorio. Se è vero, infatti, che il tessuto produttivo continua a pagare un pesante dazio alla crisi, le due istituzioni si sono messe al lavoro, in forma sinergica, per dare nuovo impulso al sistema e sostenere la crescita.

Un’inversione di tendenza è quindi possibile, a patto di elaborare una strategia nel lungo periodo.

Si parte quindi dai dati relativi alle imprese, di cui dispone l’ente camerale all’interno delle proprie banche statistiche, si passa dallo studio e dall’analisi dei numeri, compito affidato al dipartimento di Economia, per centrare l’obiettivo. Ovvero per elaborare strategie di promozione delle imprese, puntando sull’innovazione e sull’internazionalizzazione.

Camera di Commercio e Università del Salento hanno formalizzato il reciproco impegno questa mattina, nel corso della cerimonia di sottoscrizione di un accordo di collaborazione. In esito all’accordo, verrà predisposto un “Rapporto annuale” contenente analisi e approfondimenti tematici e sarà realizzata una ricerca sulle traiettorie di sviluppo seguite e gli scenari futuri.  

Il dipartimento di scienze dell’Economia è stato rappresentato dal suo direttore, Alessandra Chirco e da Stefano De Rubertis, referente per il progetto. Per la Camera di Commercio di Lecce era presente il presidente, Alfredo Prete ed il segretario generale, Francesco De Giorgio.

“Oggi abbiamo confermato il rapporto di vicinanza che da tempo esistente tra le due istituzioni– ha commentato Alfredo Prete -. Le attività ci consentiranno di dare valore aggiunto alle nostre banche dati; potremo quindi valutare con maggiore puntualità e concretezza le esigenze delle imprese, interpretare correttamente la fotografia economica del nostro territorio ed elaborare interventi da realizzare in condivisione con le altre amministrazioni pubbliche".

Secondo il presidente ciò comporterà, peraltro, un netto miglioramento della qualità della spesa pubblica perché si attueranno azioni mirate, tarate su esigenze reali e correttamente decodificate.

Alessandra Chirco si è complimentata con l’ente camerale di Lecce che “ha saputo riconoscere e valorizzare il vero compito dell’Università, ovvero la ricerca”.

“Ricerca che ritengo indispensabile quale supporto nella programmazione economica per il territorio – ha proseguito la direttrice -. I dati che l’ente camerale mette a disposizione sono moltissimi, sono complessi, sono trasversali ed è quindi fondamentale analizzarli e correlarli per meglio comprenderne il reale significato e riuscire a cogliere i preziosi suggerimenti”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tampona un autoarticolato, donna di 57 anni muore intrappolata

  • Violento impatto fra due veicoli, ragazza di 19 anni in Rianimazione

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Operazione "Vele": mafia, droga e spari, oltre 40 davanti al giudice

Torna su
LeccePrima è in caricamento