Organizzazione di eventi: un comparto rimasto più indietro degli altri

L'appello di un imprenditore del settore: senza riferimenti certi, impossibile programmare e, dunque, lavorare

LECCE - Nel tentativo di far ripartire i settori produttivi e dunque l'economia del Paese, alcuni comparti sono rimasti più indietro di altri. Tra questi quello dell'organizzazione di eventi per il quale, senza riferimenti certi, non si possono fare programazioni in tempi utili. Di seguito l'appello di un imprenditore leccese, Nevio D'Arpa.

"Nonostante tutto, non mi sono mai fermato, non mi sono piegato alla pandemia, non sono rimasto immobile, nella speranza di aiuti pubblici. Anzi, sin da subito ho provato a usare gli strumenti a mia disposizione, a essere propositivo. Già a marzo ho deciso di riproporre gli speech “in-formativi” di #BTM2020, lanciato la rubrica #parlatecidivoi sul blog Salento Review, mi sono rimesso a studiare, a scrivere, ho elaborato dei progetti e li ho sottoposti a chi di competenza, come quello che poteva risultare utile al monitoraggio degli assembramenti sulle coste, mettendo a disposizione la tecnologia di #occhioallespiagge".

"Ho partecipato a webinar, rilasciato interviste dispensando qualche idea e consiglio (spero utile), ho condiviso il mio punto di vista, sempre con ottimismo e fiducia. Ho promosso sui miei canali la prenotazione di una vacanza in Puglia e, con la rubrica #ripartiamo, dato voce agli imprenditori turistici e a tutti coloro che operano in questo settore".

"Nel frattempo abbiamo istallato le web cam sulle spiagge, per lasciare aperta una finestra live sul mare in tempi di lockdown, lanciato la rubrica su canali BTM #doveeravamorimasti, con i consigli di tanti esperti nazionali sul turismo, che ringrazio per la disponibilità, come ringrazio tutte le aziende e le persone che ci hanno sostenuto in questi anni. Con grande difficoltà impaginato e inviato in stampa la rivista Salento Review e la guida al territorio “365 giorni in Puglia”. Per concludere questi mesi di attività totalmente gratuite, dettate solo dalla passione per il mio lavoro e per la mia terra, ho lanciato la data di #BTM2021 ( la speranza è sempre viva). Ora le energie sono finite, il mio codice Ateco "Organizzazione Eventi" è ancora bloccato, senza prospettive e senza la possibilità di avere linee guida per programmare. Come per le attività di comunicazione e turismo, perché l'economia è ferma e nessun privato ha voglia e denaro da investire".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non ho mai chiesto nulla e tanto meno lo farò adesso, ma vorrei ritornare al mio lavoro come da Costituzione italiana. È possibile? Ora mi fermo e aspetto voi, illustri signori. Non fatemi aspettare tanto ancora, siamo allo stremo nervoso e fisico. Io e i miei collaboratori meritiamo almeno una risposta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alla Scu: droga ed estorsioni. Scatta il blitz, dieci arresti

  • Accoltella la madre e poi si lancia nel vuoto: tragedia in una famiglia salentina

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Vento e pioggia, strade trasformate in fiumi. Auto in panne e allagamenti

  • Rintracciata a Ostia: il 30 giugno, dopo cena, era uscita senza fare rientro

  • Cede il ponte, travolto da un'auto: 18enne con grave ferita a una gamba

Torna su
LeccePrima è in caricamento