Pescoluse, un pontile di 70 metri ad impatto zero. Smontato a fine stagione

Iniziativa del titolare di uno stabilimento. Per la prossima stagione estiva potrebbe essere esteso per consentire l'attracco delle imbarcazioni

PESCOLUSE (Salve) – Non è il ponte galleggiante allestito sul lago d’Iseo dall’artista Christo Vladimirov Yavachev, ma l’inaugurazione è stata comunque molto partecipata: con il vescovo della diocesi di Ugento, monsignor Vito Angiuli, con l’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Loredana Capone, con il deputato Rocco Palese e Rosario Giorgio Costa, già senatore per il centrodestra. A fare gli onori di casa il sindaco di Salve, Vincenzo Passaseo.

Il taglio del nastro, a Pescoluse, marina di Salve, ha riguardato un pontile di 70 metri, particolare per le sue caratteristiche di ecosostenibilità (uno simile è presenta da anni al lido York di San Cataldo): è costituito da blocchi modulari in polietilene ad alta densità, resistenti agli agenti atmosferici, alla luce, alle alte o basse temperature ed è stato realizzato con materiale che, una volta rimosso, non lascerà tracce. La stabilità della struttura è assicurata da eliche speciali, sono stati infatti utilizzati pochissimi blocchi di cemento, lo stretto necessario per garantirne l’ancoraggio; blocchi che poi saranno rimossi insieme al pontile a settembre in attesa della prossima stagione quando potrebbe essere estesa e assumere una forma a t per consentire l’attracco delle imbarcazioni di passaggio.

Il pontile, frutto dell’iniziativa privata del titolare dello stabilimento “Le Maldive del Salento, Vito Vergine, fuoriesce dall’acqua per 30 centimetri e che per i primi 40 metri è dotata di passamano: “Cerchiamo di garantire sicurezza e al contempo divertimenti ai nostri turisti – ha spiegato il titolare del lido, che è anche presidente del sindacato balneari di Confcommercio Lecce– un turismo di qualità si può avere solo continuando ad investire e migliorare le nostre strutture e i servizi offerti. Ma questo è possibile solo se si fa sistema, per questo devo ringraziare il Comune di Salve, che ha creduto nella novità, e la Soprintendenza la cui collaborazione è stata preziosa. Abbiamo voluto questa struttura per garantire la sicurezza dei bagnanti e soprattutto dei bambini e anche per permettere alle imbarcazioni di attraccare e ai giochi acquatici di effettuare le operazioni di imbarco e sbarco in tutta sicurezza strutture come nel caso di questo pontile”.

"Quello del turismo balneare – ha commentato da parte sua il primo cittadino – resta per noi il settore trainante di promozione e crescita del territorio. Alla Bandiera Blu e alla Bandiera Verde dei pediatri italiani, oggi vantiamo anche il terzo posto nel concorso Web di Legambiente La più bella sei tu, premio che abbiamo ritirato l’11 agosto a Grosseto”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • C'è poco da stare allegri se per un pezzo di plastica si muovono in tanti capoccioni! Forse non ricordano quando in quei posti la natura era davvero incontaminata.

  • Avatar anonimo di Chiappalu ora
    Chiappalu ora

    guarda quanti soggetti si fanno vedere per inaugurare un pezzo di plastica, si fanno gia vedere gli intenti prima della zona elezioni, di gente che quando serve DAVVERO sparisce, salvo farsi vedere per inaugurare un pezzo di plastica. ridicoli politici.

  • Ottima iniziativa, soprattutto in previsione della possibilità di attracco di imbarcazioni. Abbiamo pochi punti di attracco, quei pochi sono anche abbastanza costosi e ciò non favorisce il turismo nautico che preferisce altre mete (Grecia, Croazia, Albania, Montenegro) impedendo la creazione di nuovi posti di lavoro, l'aumento dell'occupazione in essere. Abbiamo tanta costa da sfruttare, come fanno gli altri Paesi ai quali non abbiamo nulla da invidiare, anzi, e invece abbiamo tanta burocrazia, 4 ambientalisti che cercano di ostacolare tali iniziative non pensando al futuro dei giovani disoccupati (per loro è più importante mantenere in salute il proprio cane o altro animale che magari da anche disturbo). Sig. Vito Vergine, non ti conosco, ma..... in bocca al lupo e continua così, sperando che anche altri imprenditori seguano la tua strada di sviluppo, promozione e crescita di questo nostro territorio, per nulla "sfruttato", a favore dell'occupazione.

  • Giusto a fianco vi e' un posteggio x autovetture a ridosso dalla riva in spregio delle distanze previste. Controlli zero. Più gli accampati sulle pochissime dune rimaste e gli stabilimenti abusivi realizzati da finti noleggiatori di ombrelloni e lettini. Anarchia al potere. Gran bel posto.

  • Complimenti per l'iniziativa!!! Mi auguro che lo scirocco vi faccia finire la stagione serenamente, altrimenti bisognerà raccogliere i cocci di quel pontile!!!

Notizie di oggi

  • Attualità

    Un leccese su tre è a rischio povertà: il lato oscuro del Natale fotografato da Caritas

  • Cronaca

    La notte dei ladri: due spaccate di fila con l'auto lanciata come ariete

  • Gallipoli

    Fiamme su'auto in centro, danneggiate anche le attrezzature di due locali

  • Attualità

    Interconnessione con Tap, tra un mese l'avvio dei lavori per il metanodotto Snam

I più letti della settimana

  • Sesso con il pm per avere vantaggi, l'avvocatessa sotto torchio per un'ora

  • Forte boato squarcia il Nord Salento. L'Aeronautica: "Un bang sonico"

  • Non risponde, chiamati i vigili del fuoco: trovato morto in casa a soli 39 anni

  • Inchiesta "sesso & giustizia", il pm in carcere interrogato oltre un'ora

  • Scontro fra auto e moto sulla strada per il mare, centauro in ospedale

  • Inchiesta sesso&giustizia, Altavilla: “Triste pagina, ma indagine non è condanna”

Torna su
LeccePrima è in caricamento