Pescoluse, un pontile di 70 metri ad impatto zero. Smontato a fine stagione

Iniziativa del titolare di uno stabilimento. Per la prossima stagione estiva potrebbe essere esteso per consentire l'attracco delle imbarcazioni

PESCOLUSE (Salve) – Non è il ponte galleggiante allestito sul lago d’Iseo dall’artista Christo Vladimirov Yavachev, ma l’inaugurazione è stata comunque molto partecipata: con il vescovo della diocesi di Ugento, monsignor Vito Angiuli, con l’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Loredana Capone, con il deputato Rocco Palese e Rosario Giorgio Costa, già senatore per il centrodestra. A fare gli onori di casa il sindaco di Salve, Vincenzo Passaseo.

Il taglio del nastro, a Pescoluse, marina di Salve, ha riguardato un pontile di 70 metri, particolare per le sue caratteristiche di ecosostenibilità (uno simile è presenta da anni al lido York di San Cataldo): è costituito da blocchi modulari in polietilene ad alta densità, resistenti agli agenti atmosferici, alla luce, alle alte o basse temperature ed è stato realizzato con materiale che, una volta rimosso, non lascerà tracce. La stabilità della struttura è assicurata da eliche speciali, sono stati infatti utilizzati pochissimi blocchi di cemento, lo stretto necessario per garantirne l’ancoraggio; blocchi che poi saranno rimossi insieme al pontile a settembre in attesa della prossima stagione quando potrebbe essere estesa e assumere una forma a t per consentire l’attracco delle imbarcazioni di passaggio.

Il pontile, frutto dell’iniziativa privata del titolare dello stabilimento “Le Maldive del Salento, Vito Vergine, fuoriesce dall’acqua per 30 centimetri e che per i primi 40 metri è dotata di passamano: “Cerchiamo di garantire sicurezza e al contempo divertimenti ai nostri turisti – ha spiegato il titolare del lido, che è anche presidente del sindacato balneari di Confcommercio Lecce– un turismo di qualità si può avere solo continuando ad investire e migliorare le nostre strutture e i servizi offerti. Ma questo è possibile solo se si fa sistema, per questo devo ringraziare il Comune di Salve, che ha creduto nella novità, e la Soprintendenza la cui collaborazione è stata preziosa. Abbiamo voluto questa struttura per garantire la sicurezza dei bagnanti e soprattutto dei bambini e anche per permettere alle imbarcazioni di attraccare e ai giochi acquatici di effettuare le operazioni di imbarco e sbarco in tutta sicurezza strutture come nel caso di questo pontile”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Quello del turismo balneare – ha commentato da parte sua il primo cittadino – resta per noi il settore trainante di promozione e crescita del territorio. Alla Bandiera Blu e alla Bandiera Verde dei pediatri italiani, oggi vantiamo anche il terzo posto nel concorso Web di Legambiente La più bella sei tu, premio che abbiamo ritirato l’11 agosto a Grosseto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Rientrano dal Brasile nel Salento: madre, padre e figlia positivi al Covid

  • Militari in spiaggia: sequestro in un lido, denunciato imprenditore

  • Svolta nel caso Mauro Romano: identificato un uomo, sospetto sequestratore

  • Giorgia e il fidanzato Emanuel Lo: vacanze salentine d’amore

  • Molesta la barista e fugge, ma dopo un’ora ritorna e lo riconoscono

Torna su
LeccePrima è in caricamento