Rinnovo del Consiglio della Camera di Commercio di Lecce

Federaziende: "Le imprese chiedono unità e risoluzione dei problemi. Basta divisioni, proviamoci"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Nel Salento assistiamo con preoccupazione, rabbia e rammarico - visitando le nostre Città, i Paesi e i borghi della nostra Provincia - alla chiusura, per cessata attività, di tante imprese commerciali e dei servizi. Botteghe storiche, negozi tradizionali che lasciano il posto a serrande abbassate e vetrine spente. Spesso intere vie hanno perduto la loro caratteristica vitalità. E spesso decenni di storia e tradizioni si perdono nel silenzio assordante. E purtuttavia il Terziario (Commercio, Turismo e Servizi) unitamente al comparto agricolo rappresentano ancora l’economia del tacco d’Italia.

Le Organizzazioni Datoriali del Salento maggiormente rappresentative del settore Terziario sono da decenni in contrapposizione per interessi particolari piuttosto che per ideologie diverse e conflittuali di politica sindacale. Per non parlare del comparto industriale suddiviso ormai da troppi anni e spaccato in due Organizzazioni di rappresentanza che non dialogano tra di loro. L'uscente Presidente Alfredo Prete ha sottoscritto l’avviso di avvio procedure per la ricostituzione del Consiglio della Camera di Commercio di Lecce per il quinquennio 2020 – 2024 e con buona presunzione assisteremo all’ennesima divisione di comparto con due o più fronti di apparentamento.

E l’iter di rinnovo si concluderà forse ed ancora una volta con ricorsi al Tar di quanti riterranno lesi i propri diritti amministrativi a tutto vantaggio di altri. Ma tutti noi dirigenti sindacali del Salento ormai abbiamo i capelli bianchi; forse sarebbe il momento di promuovere un’unione di tutti i comparti. ''Le imprese chiedono unità e risoluzione di problemi; occorrerebbe almeno provarci. Iniziamo dalle Organizzazioni di rappresentanza del mondo delle imprese. Sediamoci tutti intorno ad un tavolo'': l'appello di FEDERAZIENDE.

Torna su
LeccePrima è in caricamento