Sole 24 Ore premia Lecce Perrone: "Anche merito nostro"

Per il giornale economi il capoluogo salentino è primp in Puglia per reddito pro capite. Il vicesindaco: "Le nostre politiche hanno sostenuto la vocazione della città per impresa e turismo"

"Di solito abbiamo dovuto commentare dati e classifiche in cui Lecce non si era piazzata mai abbastanza bene rispetto alle altre città, ci sembra giusto, quindi, commentare questa volta una notizia più che positiva". Paolo Perrone, vicesindaco e candidato alla poltrona di primo cittadino alle prossime amministrative, esprime apprezzamento per i risultati emersi nella classifica de "Il Sole 24 Ore", secondo la quale Lecce è la prima città in Puglia per reddito pro-capite e seconda nel Mezzogiorno solo a Caserta, occupando la ventiquattresima posizione posto su scala nazionale.

"E' un risultato che ci rende riconoscenti nei confronti di chi produce", ha commentato Perrone: "imprenditori, professionisti, lavoratori e che la città ha conseguito grazie anche alle politiche che questa amministrazione ha messo in atto sostenendo la vocazione naturale di Lecce al turismo, all'artigianato e al commercio innovativo. La riqualificazione ed il rilancio del centro storico realizzati dall'attuale amministrazione hanno reso, infatti, Lecce città di grande attrazione turistica, dando vita ad una vera e propria effervescenza imprenditoriale".

"Adesso -ha proseguito il candidato- dobbiamo puntare ad un ulteriore sostegno alla piccola e media impresa, che rappresentano la vera ossatura dell'economia leccese. La capacità di sviluppo dimostrata dalla città naturalmente ci conforta e ci stimola, ma non deve farci perdere di vista quelle sacche di povertà che sono purtroppo presenti anche sul nostro territorio".
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Come Comune - ha concluso - noi abbiamo fatto la nostra parte, portando l'addizionale Irpef a zero, eliminando l'Ici per 14 mila nuclei familiari e sfruttando al meglio i fondi comunitari. La sfida che ci attende per il futuro è di innalzare gli standard qualitativi di tutti i nostri cittadini e guardare con attenzione alle sacche di emergenza presenti in città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Rientrano dal Brasile nel Salento: madre, padre e figlia positivi al Covid

  • Militari in spiaggia: sequestro in un lido, denunciato imprenditore

  • Giorgia e il fidanzato Emanuel Lo: vacanze salentine d’amore

  • Svolta nel caso Mauro Romano: identificato un uomo, sospetto sequestratore

  • Fiamme e fumo sulla collina di Lido Conchiglie. Si sospetta l'origine dolosa

Torna su
LeccePrima è in caricamento