Tedeschi sempre “innamorati” del Salento. I dati dal BuyPuglia Tour di Francoforte

Nardò in crescita tra le mete preferite e per i pernottamenti. Conferme per Otranto, Gallipoli, Ugento, Porto Cesareo e Lecce

BuyPuglia Tour a Francoforte

NARDO’ – Buone nuove per i comuni salentini a vocazione turistica dai dati diffusi da Pugliapromozione alla recente tappa di Francoforte del BuyPuglia Tour 2019. In particolare Nardò, e il suo territorio spiccano, tra le preferenze pugliesi dei turisti tedeschi. Nella speciale graduatoria dei pernottamenti in Puglia, la città supera “big” del turismo regionale come Otranto, Ostuni e Lecce e si piazza alle spalle di mete importantissime come Vieste, Ugento, Peschici, Porto Cesareo e Gallipoli. All’iniziativa promozionale dell’Agenzia regionale del Turismo (avviata a Praga e proseguita per l’appunto a Francoforte) hanno preso parte oltre 50 operatori travel tedeschi.  Il tour   ha coinvolto 20 sellers arrivati direttamente dalla Puglia e dal Salento per raccontare, e far vivere, l'esperienza del territorio del tacco d’Italia agli operatori tedeschi.

E’ stata quindi presentata l’offerta della regione, tra mare cristallino, natura, arte, cultura e sapori, delineando l’identikit del turista tedesco (età, gusti, periodo di vacanza). Un viaggio, questa volta più che “reale”, tra i tradizionali sapori pugliesi proposti e amalgamati dallo chef e attore, Andy Luotto, e accompagnato da un'ottima selezione di vini, ha trasformato l'evento in una delle tipiche feste di paese che d'estate animano la Puglia, con tanto di musica offerta da Taranta Dub. Il BuyPuglia Tour proseguirà ora con due ulteriori tappe, quella di Mosca del 29 gennaio, e a poi a Vilnius nell’ultimo giorno di questo mese. Il report della seconda tappa per Nardò è stata una novità di grande rilevanza, che certifica l’andamento più che buono del turismo in città negli ultimi anni e i dati più generali sugli arrivi e sulle presenze. Si confermano invece tra le mete preferite le collaudate Otranto, Lecce, Gallipoli, Ugento e Porto Cesareo. L'identikit del turista tedesco che sceglie la Puglia per le sue vacanze si delinea come un visitatore attento ad un'offerta che integra il prodotto mare con itinerari culturali ed enogastromici, ma anche con proposte di intrattenimento e vacanza attiva in mezzo alla natura e panorami variegati.

Il 65 per cento dei turisti tedeschi predilige strutture alberghiere (in particolare gli hotel 4 e 5 stelle), con soggiorni concentrati nei mesi di settembre (19%), giugno (il 16%) e maggio (il 15%), periodi in cui, a differenza della Germania, il clima in Puglia è estremamente temperato e permette sia la balneazione che attività come trekking, golf, mountain bike, diving. Vieste, Ugento, Peschici e Fasano sono i comuni dalla maggior concentrazione di pernottamenti (50 per cento del totale). Seguono Bari, Porto Cesareo, Gallipoli, Nardò, Otranto, Ostuni, Monopoli e Lecce. La Germania tra l’altro è ben collegata alla Puglia grazie a numerosi voli tra le principali città tedesche (Francoforte, Berlino, Monaco, Norimberga, Dusserdorlf, Stoccarda, Memmingen) e gli aeroporti pugliesi di Bari e Brindisi operati da compagnie tradizionali e low cost come Ryanair, Air Dolomiti, Jet Airfly ed Eurowings.

Loredana Capone: “Mercato tedesco consolidato e in crescita”

"Quello tedesco è un mercato consolidato ma in stabile crescita, che nel 2017 è stata dell‘8,5% con oltre 140mila arrivi, 774mila presenze e una media di soggiorno di 5,5 notti" sottolinea l’assessore regionale Loredana Capone, “e siamo quindi entusiasti di aver portato un assaggio dell'esperienza della Puglia in Germania, primo mercato per la nostra regione in termini di arrivi e presenze. La nostra vasta offerta di prodotti turistici ed esperienzali soddisfa pianamente la domanda dei principali categorie di viaggiatori che scelgono la Puglia: dagli over 60, il gruppo più numeroso e con maggiore capacità, alle famiglie con bambini e i giovani under 30", spiega ancora l’assessore Capone, "e se da un lato le prime due categorie tendono ad apprezzare maggiormente il mix di mare, cultura ed enogastronomia a cui far corrispondere un buon rapporto qualità-prezzo dei servizi, dall'altro quello dei giovani, che è un segmento in crescita, sono attratti dalla proposta di eventi organizzati, dal divertimento alla cultura, oltre all'opportunità di accedere a offerte a basso costo".

Giulia Puglia (Nardò): “Ripagati tre anni di lavoro”

“La Germania è il primo mercato per la Puglia in termini di arrivi e presenze e noi ovviamente siamo molto interessati ai turisti provenienti da questo Paese” dice analizzando i dati l’assessore al turismo al Comune di Nardò, Giulia Puglia, “il fatto che Nardò sia tra le mete preferite dei tedeschi, addirittura con un numero di pernottamenti superiore a capitali del turismo pugliese come Otranto, Ostuni e Lecce, è una cosa che ci fa molto piacere e che ci conforta rispetto al grande lavoro che abbiamo fatto in quasi tre anni. Ci sono molti fattori alla base di questo risultato: dai contatti continui con gli operatori tedeschi, agli spazi promozionali su riviste specializzate, dalle visite con i giornalisti di settore alla crescente qualità media delle nostre strutture ricettive. Peraltro, come confermano i report di Pugliapromozione, il profilo del nostro territorio, che è quello adatto a un turismo slow, tra mare, bellezze naturali, buon cibo, storia e cultura, è quello più apprezzato dai viaggiatori tedeschi e, aggiungo io, anche da quelli francesi, gli altri cugini europei che amano tantissimo Nardò. Incassiamo questa bella novità” conclude l’assessore comunale, “consapevoli che bisogna continuare a lavorare tutti e a lavorare ragionando come sistema, cioè amministrazione comunale, strutture ricettive, commercianti, operatori del settore, semplici cittadini, a braccetto con soggetti come Pugliapromozione, che ha un compito strategico, e come la Regione, che su questo terreno fa sforzi apprezzabilissimi, di cui stiamo raccogliendo i frutti”.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Codacons: tariffe telefoniche in grave aumento

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

Torna su
LeccePrima è in caricamento