Tremila euro alle neo mamme: Ebap sostiene le imprenditrici artigiane

La somma, al netto delle tasse, sarà destinata alle titolari, socie, amministratrici e coadiuvanti di impresa che hanno partorito un figlio dal primo gennaio 2015 in poi

Un'artigiana durante una manifestazione culturale

LECCE - Una buona notizia per tutte le neo mamme salentine: chi ha partorito un figlio negli ultimi due anni avrà diritto ad un contributo di 3mila euro. Si tratta di una misura a sostegno della maternità erogata dall'ente bilaterale dell’artigianato pugliese (Ebap) in favore delle titolari, socie, amministratrici e coadiuvanti di impresa che hanno partorito un figlio dal primo gennaio 2015 in poi.

Va precisato, però, che tale importo è al lordo degli oneri fiscali e non è cumulabile con altre erogazioni a valere sul fondo di sostegno alla flessibilità ed è erogabile fino ad esaurimento dei fondi.

Le richieste di contributo devono essere compilate sui modelli predisposti dall’ente bilaterale, scaricabili dal sito www.ebapuglia.it oppure reperibili nelle sedi delle unità gestionali di bacino o presso le quattro associazioni datoriali (Confartigianato, Cna, Casartigiani, Claai) o le tre organizzazioni sindacali (Cgil, Cisl e Uil).

Le domande devono essere presentate o inviate all’Ebap Puglia. Per maggiori informazioni ci si può rivolgere agli uffici dell’Ebap, con sede a Bari, in via Re David, 12 oppure telefonando ai numeri 080.5248440 - 080.5242122.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      La coperta avvolta dal fuoco: una 87enne disabile muore tra le fiamme

    • Cronaca

      Escono assieme un paio di volte ma lei non vuole una relazione: lui la perseguita

    • Incidenti stradali

      Si ferma perché dall’auto esce fumo: sbalzato nella scarpata da un furgoncino

    • Cronaca

      Prova a sfuggire ai finanzieri, inseguito e fermato. Nascondeva una pistola

    I più letti della settimana

    • Crescono le imprese salentine: il miglior risultato in 7 anni

    • Imprese individuali: quelle di cittadini extracomunitari sono il 27 per cento

    • Edifici a “consumo zero” e domotica: i geometri a lezione con vigili del fuoco

    • La crisi morde ancora. Aumenta il ricorso alla cassa ordinaria

    Torna su
    LeccePrima è in caricamento