Un hotel a sei piani in un rustico abbandonato: finanziato il progetto

Dopo quella per un albergo a Gallipoli, ammessa la richiesta di una impresa per un immobile nei pressi del "Vito Fazzi"

La sede della Regione Puglia.

LECCE – L’ultima delle domande ammesse a finanziamento dalla Regione Puglia nel comparto turistico è quella per un albergo di sei piani, a Lecce, nei pressi dell’ospedale Vito Fazzi.  A presentarla l’impresa Santa Rita Gestioni srl per un investimento di 3 milioni e 150mila euro:  le agevolazioni concedibili ammontano a un milione e 400 mila euro.

L’edificio avrà 59 camere con centro benessere e area per ricevimenti e conferenze e in esso troveranno occupazione dieci persone.  Parte così il secondo progetto salentino, dopo quello del Bianco Palace Hotel srl di Gallipoli, il cui disciplinare è stato sottoscritto a settembre per un investimento di 3,6 milioni di euro.

“Il progetto agevolato – ha precisato l’assessore allo Sviluppo Economico, Loredana Capone – come del resto il precedente, non aggiunge cemento, ma completa un rustico già esistente e altrimenti destinato al degrado. È questo uno dei pregi dei nostri strumenti di incentivazione: movimentare lo sviluppo senza distruggere ambienti e scenari ormai universalmente riconosciuti come tra i più suggestivi al mondo. Così la Regione Puglia contribuisce a realizzare strutture di ricezione che conciliano piacere e affari per 365 giorni all’anno”.

Ad oggi sono già 338 le richieste di investimenti ammesse a finanziamento dalla Regione Puglia con i Pia Turismo (Programmi integrati di agevolazione) e il Titolo II Turismo. Gli investimenti raggiungono i 300 milioni di euro per una previsione di occupazione a regime, per più di 3mila 600 unità.

 “La domanda turistica – ha spiegato l'esponente del governo regionale, - è un potente motore economico perché alimenta l’offerta che a sua volta cresce stimolata dalle agevolazioni regionali. Stiamo sostenendo un’importante fonte di sviluppo con una spesa in termini di risorse pubbliche di 119 milioni di euro. A tanto ammontano le agevolazioni richieste dalle imprese con questi due incentivi, ma si tratta di risorse che generano investimenti per tre volte tanto, senza contare il fatto che in un arco di tempo inferiore a due anni abbiamo già superato (per più di 30 milioni di euro) il valore dei progetti di Pia Turismo e Titolo II Turismo della passata programmazione che pure movimentarono più di 269 milioni di investimenti”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Da Restinco a Berlino per progettare e compiere attentati, arrestato 22enne congolese

    • Cronaca

      No Tap, protesta in prefettura. Salta il concerto del Primo Maggio a Martano

    • Politica

      Il digiuno dell'oncologo contro il gasdotto: "Chiudete il cantiere"

    • Cronaca

      Falsi incidenti, sei indagati dopo segnalazione di compagnie assicurative

    I più letti della settimana

    • Cgil contro le aperture nei festivi: “Emiliano intervenga con un’ordinanza”

    • Monteco, al via la raccolta differenziata a Surbo e Giorgilorio

      Torna su
      LeccePrima è in caricamento