Unità nel rinnovo organi Cciaa Lecce

Dopo due sospensioni imposte dall'emergenza mondiale del COVID19, si è giunti nel vivo della procedura di rinnovo del Consiglio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Dopo due sospensioni imposte dall'emergenza mondiale del COVID19, si è giunti nel vivo della procedura di rinnovo del Consiglio della CCIAA di Lecce per il quinquennio 2020-2024. In uno scenario di crisi economica mondiale, il nuovo organo avrà più che mai l'obbligo morale di fungere da supporto strategico per le imprese, aiutando le stesse a superare nel minor tempo possibile una crisi che rischia di avere effetti devastanti.

Per poter sostenere le imprese a 360 gradi, per dimostrare trasparenza e sgombrare il campo da ogni dubbio di interessi politici e/o sindacali di sorta, è necessario percorrere la strada dell'unità, abbandonando le appartenenze di scuderia. La sede territoriale di Federaziende del Sud Salento, chiede pertanto al proprio Presidente Nazionale di voler tentare in tutti i modi, di percorrere la strada unitaria nel solo interesse delle imprese e qualora questa non fosse percorribile, di astenersi dall'eventuale decisione di stringere accordi parziali lanciando un segnale chiaro e incontrovertibile

. Riteniamo che in una fase così delicata, eventuali accordi utili alla sola spartizione delle poltrone, siano assolutamente contrarie ai principi di un'associazione sindacale che comprende le necessità del momento e che voglia far sentire la propria vicinanza alle imprese rappresentate.

I più letti
Torna su
LeccePrima è in caricamento