Workshop Puglia

Business formazione, cultura & new style job. i nuovi modelli di management dell'industria del turismo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Nello scenario rappresentato dalla cosiddetta "destinazione Puglia", è nata la Fondazione di Partecipazione "ITS Regionale per l'Industria dell'Ospitalità e del Turismo Allargato" che risponde all'esigenza cogente di implementare un sistema integrato capace di promuovere sviluppo, mobilitando diverse risorse culturali e ambientali del territorio pugliese, nel rispetto dell'identità di ciascuna subregione, attraverso un'organizzazione in grado di gestire organicamente: formazione, ricerca avanzata, imprenditorialità e lavoro.

Gli Istituti Tecnici Superiori costituiscono, infatti, in Italia, la nuova frontiera dell'Istruzione terziaria non universitaria per l'inserimento nel mondo del lavoro.

Sono percorsi di Specializzazione Tecnica, fortemente connessi con il tessuto economico che puntano all'innovazione metodologica e tecnologica per valorizzare le human capabilities, collocandosi in un punto focale dello sviluppo dell'offerta del sistema italiano di Istruzione.

L'ITS per il turismo ed i Beni Culturali, di Lecce vuole contribuire, attraverso la formazione di risorse umane qualificate, a generare una competitività attrattiva a lungo termine, in un settore strategico per lo sviluppo della Puglia e della sua economia.

Giovedì 30 Giugno 2016, a Matino, l' "ITS Regionale per l'Industria dell'Ospitalità e del Turismo Allargato" di Puglia, presso il Palazzo Marchesale della famiglia "Del Tufo", alla presenza di testimonial del settore, avvia la collaborazione istituzionale con il MACMa (Museo di Arte Contemporanea, attività - core- del Palazzo Marchesale), incluso nella rete dei Musei d'Arte Contemporanea nazionali e polo di riferimento nel Sud Italia: uno spazio espositivo e di sperimentazione, comprensivo di tutte le forme, tendenze ed espressioni dell'Arte Contemporanea, un luogo-fucina della creatività, della Lingua e dei Linguaggi attraverso cui favorire lo scambio e la veicolazione delle idee, ma anche la Storia, le Tradizioni e la Cultura dei Territori. La Programmazione delle attività performativa e in divenire, definisce il Palazzo non soltanto come spazio fisico, ma anche come luogo dell'anima in cui raccontare e configurare storie, realizzare servizi culturali e attività laboratoriali per target diversi di pubblico, divisi per fasce d'età e interessi, per porre a fattor comune conoscenza, fruizione e divulgazione dell'arte e della cultura dei luoghi, con la messa in rete e la valorizzazione dei beni prodotti da tale cultura.

Il MACMa, come spazio di apprendimento attivo ed estensione dei luoghi formativi istituzionali, costituisce un contesto privilegiato per sperimentare l'implementazione di servizi innovativi che sviluppino e qualifichino un'offerta turistica territoriale in grado di trasmettere emozioni ed esperienze uniche.

Si fonda su questo presupposto la collaborazione istituzionale fra il MACMa e la Fondazione ITS in quanto l'alta formazione terziaria nell'ambito del turismo ed il management artistico e culturale in Puglia e per la Puglia, rappresentano la mission dell'Istituto Tecnico Superiore.

La collaborazione tra i due soggetti sottoscrittori del Protocollo che sarà siglato nel corso della serata, punta a formare risorse umane in grado di valorizzare e di gestire, anche in forma di autoimpresa, la fruizione, da parte del visitatore di tutte le eccellenze presenti all'interno del MACMa, come: la Biblioteca Interattiva e digitale, le Esposizioni tematiche, lo "Jazz Club" all'aperto, l'Area Archeologica, le Scuderie del Palazzo Marchesale, trasformate in "spazi" - showroom temporanei su "l'Arte del nostro tempo".

La scelta del MACMa, nodo del SAC Salento di mare e di pietre, ha, dunque, un carattere strategico in quanto offre un modello trasferibile ed esportabile che può inserirsi nel quadro più ampio delle azioni regionali condotte ai fini dello sviluppo del tessuto socio-economico del territorio, attraverso l' "integrazione fra sistemi", fondata sulla valorizzazione del patrimonio territoriale, sulla messa a sistema delle risorse ambientali e culturali, sulla gestione qualificata e la fruizione sostenibile dei beni e dei luoghi patrimonio della Puglia. Attraverso l'ITS per l'Industria dell'Ospitalità e del Turismo allargato, "avamposto" della Regione Puglia e del MIUR, è possibile offrire ai giovani strumenti per raggiungere gli standard qualitativi richiesti dall'Europa 2020 puntando all'occupazione e superando il mismatch tra la domanda di lavoro proveniente dalle imprese e l'offerta formativa, attraverso una cultura tecnico scientifica specialistica con forte tasso di innovazione tecnologica. Il lavoro delle idee dei giovani e la loro competenza professionale deve servire a creare integrazione delle risorse territoriali come beni da valorizzare nella rete di relazioni sociali ed economiche che caratterizzano il network dell'ITS e coinvolgono direttamente imprese, associazioni datoriali e sindacali, amministrazioni pubbliche, enti di ricerca ed università.

Torna su
LeccePrima è in caricamento