Lecce, l’auto privata ancora padrona della città

Eppure la qualità della vita passa anche dalle buone o cattive abitudini dei cittadini, alcuni dei quali desiderano centri urbani più vivibili e salubri

Come sostengono da tempo diverse indagini condotte tra i cittadini italiani, una caratteristica indispensabile che una città deve possedere per migliorare la qualità di vita dei suoi abitanti è una mobilità efficiente e sostenibile in grado di coniugare in maniera smart il trasporto pubblico e privato, diminuendo il traffico e le emissioni inquinanti.

Lecce, una città dal potenziale inespresso

Lecce non fa eccezione. Il capoluogo salentino è una città dalle enormi potenzialità grazie alle sue dimensioni contenute, al territorio totalmente pianeggiante e al clima favorevole, eppure la mobilità è completamente sbilanciata a favore dell’auto privata: come ha recentemente ricordato Cosimo Chiffi, consulente per l’amministrazione comunale per la mobilità sostenibile, l’80% dei cittadini leccesi si muove all’interno della città con mezzi motorizzati per lo più privati.

Le iniziative del Comune di Lecce

Il Comune di Lecce tuttavia si sta adoperando per invertire la tendenza con una serie di iniziative contingenti e nuovi piani generali. E’ è stato riattivato il servizio di bike-sharing “LeBike” e modificato il regolamento per ridurre l’accesso e la sosta nel centro storico. Si sta poi lavorando ad una “ricucitura” tra la rete ciclabile esistente e quella da realizzare, ed è in dirittura d’arrivo il nuovo piano di trasporto pubblico di Sgm. Nel frattempo sempre grazie ad Sgm sono stati attivati bus navetta e parcheggi di scambio per lo shopping e per lo stadio.

A fare da cornice a tutto questo ci sarà poi il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (Pums), su cui gli uffici sono al lavoro da tempo. In quest’ottica di riorganizzazione sostenibile della mobilità un valido aiuto può arrivare dalle aziende private, per fornire servizi essenziali ai cittadini che vorrebbero rinunciare o ridurre l’uso dell’auto privata.

I casi studio di una società leccese

Una realtà del territorio che sta investendo in questa direzione è la società ZTT srl di Lecce, che ha proposto alla cittadinanza diverse soluzioni sperimentali come l’auto elettrica in car-sharing, i taxi condivisi per lo stadio o altri punti di interesse come località balneari, aeroporti, stazioni o eventi.

Questi esperimenti andranno a confluire nella piattaforma digitale Zemove, che entro la fine dell’anno verrà presentata ufficialmente alla comunità salentina.

1_Alcuni_soci_di_zemove-2

Zemove, la piattaforma digitale di mobilità condivisa: una soluzione per rendere i trasporti smart ed efficienti

La piattaforma digitale Zemove ha come obiettivo quello di fornire diverse alternative di trasporto rispetto all’auto privata, un luogo virtuale dove la domanda di mobilità incontra l'offerta.

Da una parte, le aziende del territorio quali autonoleggiatori o autisti professionisti, come Taxi o NCC, possono accedere ad un nuovo mercato a costo zero per offrire servizi innovativi di mobilità condivisa come il car-sharing, il ride-hailing, o il car-pooling, tra i principali servizi appunto di “sharing mobility” o mobilità condivisa.

Invece cittadini, turisti, strutture ricettive o anche aziende che per svago o per lavoro hanno la necessità di movimentare passeggeri, possono scegliere e prenotare uno dei servizi offerti dalla piattaforma, in alternativa alla propria auto o ad altre modalità di trasporto.

L’utente può ad esempio noleggiare un’auto in car-sharing giusto il tempo di fare la spesa o una qualsiasi commissione breve, lasciando libera l’auto di famiglia. Se invece ha la necessità di recarsi in aeroporto o ad un evento, potrebbe prenotare un autista che lo accompagni, così da non scomodare amici e parenti, oppure evitare di guidare la propria auto o una presa a noleggio in car-sharing.

Lo scopo, in sostanza, è quello di offrire una gamma di servizi per abbandonare il concetto dell’auto di proprietà per ogni tipo di spostamento e sposare l’idea di utilizzare mezzi e servizi diversi e in condivisione a seconda delle proprie esigenze.

Anche Ciro Immobile investe in Zemove, un’opportunità per tutto il territorio

Le potenzialità della nuova piattaforma non sono sfuggite a Ciro Immobile. Il bomber della Lazio e della nazionale di Roberto Mancini, è un investitore molto attivo che possiede partecipazioni di minoranza in diversi settori ed il mercato in cui opera Zemove è in forte crescita. Per questo motivo il calciatore ha deciso con il suo staff di finalizzare un investimento per la crescita della realtà salentina sfruttando inoltre le detrazioni fiscali e altre agevolazioni che lo Stato propone per operazioni finanziarie in start-up innovative, forme di agevolazioni cui possono accedere persone fisiche o giuridiche.

ciro immobile-2

Per altro la start-up leccese continua a raccogliere consenso soprattutto all'estero. In questi giorni, per esempio, i soci dell'azienda si trovano in Austria perché sono stati selezionati per partecipare a una competizione tra start-up innovative europee. Questa occasione conferma, ancora una volta, quanto fuori dai confini locali, sia presente una predisposizione maggiore a investire e supportare lo sviluppo di realtà che possono diventare vere e proprie opportunità di crescita per il territorio, sia in termini di servizi innovativi, sia di nuova occupazione. L’auspicio è che queste realtà possano trovare condizioni migliori per sperimentare e portare innovazione nel proprio territorio per poi diffondersi e competere in altri contesti, invece di andare in cerca di fortuna altrove senza più tornare indietro.

Oggi l’azienda salentina grazie allo sforzo dei soci fondatori e al supporto di investitori privati, sta completando lo sviluppo tecnologico di uno strumento capace di mettere Lecce al livello delle città più smart e sostenibili del paese e non solo. La piattaforma di mobilità condivisa Zemove, come detto, sarà presentata alla comunità salentina entro la fine dell’anno per perseguire la propria missione: liberare le città dal traffico e dall’inquinamento grazie a veicoli connessi e condivisi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La piattaforma Zemove partner di Conversazioni sul Futuro (VIDEO)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Lecce usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una 26enne finisce contro un muretto e muore: secondo dramma in quattro giorni

  • Nel Salento 54 casi nei due ultimi giorni. Nessuno attribuito capoluogo

  • In Puglia 124 nuovi contagiati. Due decessi, uno in provincia di Lecce

  • “Il mostro è arrivato dentro casa”: La Fontanella, sono 31 i contagiati

  • "Dote" da sposa e corredo di nozze trasformati in mascherine: “Sono per i più poveri”

  • Il giorno più pesante: 152 nuovi casi accertati, un quarto nel Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento