Brindisi d'autore

Nuovo appuntamento per la rassegna che unisce vino e cultura

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Lunedì 23 Aprile alle h20 si terrà presso l’Enoteca Conti Zecca il quarto appuntamento della rassegna Brindisi d’Autore, organizzata da Città del Libro e cantina Conti Zecca, con il patrocinio del Comune di Leverano e del GAL Terra d'Arneo e il contributo della Banca Popolare Pugliese. Francesco Costa, scrittore e sceneggiatore, presenta il suo ultimo romanzo ‘Dottor Neanderthal. Il colore morto della mezzanotte’. Dialoga con l’autore la filosofa e critica letteraria Alessandra Peluso; leggono alcuni brani Antonio Dell’Anna e Marilù Valentino, attori della compagnia leveranese Teatro delle Rane. A seguire aperitivo. Ingresso libero. Per info 3276953406 Sinossi Leonardo Corona è uno scrittore che vive un momento difficile, appena arrivato a Lecce la libraia Bettina e il suo fidanzato Adriano lo invitano a cena in un ristorante nel quale accade un fatto orripilante: l’improvvisa irruzione di un gorilla che aggredisce un cameriere. Da quell’episodio scatta una serie di drammatici eventi che fanno scoprire a Leonardo una realtà insospettata: travestiti opportunamente da persone ordinarie, i Neanderthal sono ancora fra noi, disposti a sopprimere chiunque scopra la loro esistenza. Bettina è barbaramente assassinata in piena notte nel centro storico di Lecce. Temendo di poter diventare la prossima vittima, Leonardo fugge a Roma e di lì a Milano, ma solo per assistere a un altro, terrificante delitto. Che cosa gli succederà? Dove potrebbe nascondersi? L’autore Lo scrittore Francesco Costa occupa di certo un posto di rilievo nel panorama letterario italiano. La sua storia artistica è connotata dall’eclettismo: attore teatrale e cinematografico (diretto anche da Roberto Rossellini), sceneggiatore di fotoromanzi, telefilm, radiodrammi, fumetti, film (tra cui L’altra donna di Peter Del Monte, Menzione Speciale della giuria al Festival di Venezia, Così fan tutte di Tinto Brass), critico cinematografico. Approda alla letteratura come autore di racconti e romanzi: La Volpe a tre zampe (Baldini & Castoldi) grande successo di critica e pubblico e da cui è stato tratto il film omonimo per la regia di Sandro Dionisio, L’imbroglio nel lenzuolo (Baldini & Castoldi) da cui è tratto l’omonimo film, regia di Alfonso Arau, con Maria Grazia Cucinotta e Geraldine Chaplin, Orrore Vesuviano (Bompiani) semifinalista al Premio Scerbanenco, Non vedrò mai Calcutta (Mondadori), Presto ti sveglierai (Salani) e altri romanzi. Autore di numerosi libri per ragazzi, ha vinto il Premio selezione Bancarella con La scuola dei veleni; i suoi libri sono tradotti in Germania, Spagna, Grecia, Giappone.

Torna su
LeccePrima è in caricamento