"Canti di passione", ultimo appuntamento a Sternatia

Si chiude questa sera la manifestazione dedicata al recupero dei canti devozionali della passione di Cristo. Alle 19,30 una processione musicale. A Calimera, invece la sezione cinema con Winspeare

Nel giorno della Domenica delle Palme si chiude a Sternatia la quarta edizione dei "Canti di Passione". La manifestazione, dedicata al recupero e alla riproposizione dei canti devozionali della passione di Cristo, è stata organizzata dall'Unione dei Comuni della Grecìa Salentina e dalla Regione Puglia, in collaborazione con la Provincia di Lecce e l'Istituto Diego Carpitella, che ha ospitato circa 200 artisti provenienti da tutto il Bacino del Mediterraneo, dall'Italia Meridionale e dal Salento.

Questa sera si svolgerà una processione musicale, realizzata in collaborazione con l'associazione Antama di Sternatia, la quale partirà alle 19.30 nel Largo della Chiesa di San Vito con i salentini Antonio Melegari e Andrea Stefanizzi, portatori del Santu Lazzaru di Cutrofiano, che arriveranno in processione sino alla Chiesa del Convento. Raggiunta la Chiesa si esibirà il gruppo cretese dei Sirma. A seguire la Confraternita di San Mango, nel Cilento, guiderà il percorso che condurrà alla Chiesa Madre.

Sull'altare della Chiesa si esibiranno gli spagnoli Banda de Santa Maria del Sur e i portoghesi Banda Larga. Concluderanno questa quarta edizione dei Canti di passione gli Asteria, gruppo nato nel 1993 su iniziativa di Giorgio Filieri, appassionato di cultura e tradizioni della Grecìa Salentina ed erede di una famiglia di "sonaturi atse travudia", cioè suonatori di canti popolari.

Presso il "Nuovo Cinema Elio" di Calimera si conclude invece la sezione dedicata ai film di argomento sacro, realizzata in collaborazione con la cooperativa Kama, e curata da Cecilia Mangini. Dalle 20, ospiti della serata saranno Goffredo Fofi ed Edoardo Winspeare che presenterà il documentario "La passione del Miracolo", un breve documentario che racconta la processione del Venerdì Santo che si tiene ogni anno a Taranto. A seguire sarà proiettato "Au hasard Balthazar" di Robert Bresson. Dalle 18 alle 20 presso Palazzo Raho a Zollino e il Castello Baronale De Gualtieris a Castrignano dei Greci saranno inoltre aperte le mostre di foto e testimonianze a cura del Comune di Taranto, del Museo Etnografico "Alfredo Majorano" con la collaborazione delle confraternite dell'Addolorata e del Carmine, dell'Associazione Capital e del fotografo Paolo Ruta. A Zollino le foto della mostra "I Volti del Perdono" sono di Paolo Ruta. A Castrignano dei Greci invece I riti della Settimana Santa di Taranto vedono in esposizione le foto di Antonello Papalia, Fabio Remo Papalia, Federico Passariello Jr.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

  • Paura in volo: piccolo aereo sfonda il muretto di un'abitazione

Torna su
LeccePrima è in caricamento