Omaggio a Debussy con Ilia Kim al Teatro Apollo

  • Dove
    Teatro Apollo
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 07/12/2018 al 07/12/2018
    20:45
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni
Concerto da non perdere venerdì 7 dicembre (inizio ore 20,45) al Teatro Apollo di Lecce.
Ospite della Camerata Musicale Salentina sarà infatti la pianista coreana Ilia Kim, che eseguirà un programma interamente dedicato a Debussy, in occasione del centenario dalla morte del celebre compositore francese.
Prevendite disponibili presso la sede della Camerata Musicale Salentina, il Castello Carlo V, online e nei punti vendita del circuito Vivaticket.
Fondata dal M° Carlo Vitale nel 1970, la Camerata Musicale Salentina è sostenuta dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, dalla Regione Puglia e dal Comune di Lecce. Sponsor della manifestazione Banca Popolare Pugliese e Grand Hotel Tiziano.
Il centenario della morte di Debussy capita in un momento in cui la sua figura è al centro degli interessi della critica e in cui si vede in lui uno degli artisti che rappresentano il punto di svolta fra due grandi epoche della storia della musica, il romanticismo dell’Ottocento e la modernità del Novecento. Al momento della sua prima affermazione Debussy venne visto come impressionista, come l’equivalente in musica dell’impressionismo pittorico. Era una collocazione pressoché inevitabile ma che, dati i suoi rapporti con Mallarmé e con Maeterlinck, gli stava stretta, tanto che più tardi si cominciò a parlare di lui come simbolista. E l’appartenenza al simbolismo è sicuramente quella che meglio definisce, in senso generale, l’arte di Debussy. 
Ma Debussy aveva composto il suo primo capolavoro, la cantata La Damoiselle élue, su testo di Dante Gabriele Rossetti, esponente tra i maggiori dei preraffaelliti, e le sue ultime creazioni erano state contemporanee, nel tempo e nello spirito, della nascita dell’astrattismo a opera di Mondrian. Nella sua produzione per pianoforte si trovano i segni della sua evoluzione e attraverso di essa si possono dunque ripercorrere sinteticamente i diversi momenti della sua poetica, della sua poetica non solo di artista ma, si potrebbe dire, di “traghettatore” della musica, in parallelo con il passaggio di tutte le arti dall’Ottocento al Novecento.
PROGRAMMA MUSICALE
Deux Arabesques (1888-1891)
Clair de lune (1890):
Tarantelle styrienne (1890)
La soirée dans Grenade (1903)
L'isle joyeuse (1904)
Ondine (1910)
La Cathédrale engloutie (1908)
Ce qu'a vu le vent d'ouest (1908)
La plus que lente (1910)
Hommage à Haydn (1909)
Étude pour les octaves (1915)
Vi saremmo grati se poteste darne comunicazione sulla vostra testata.

Grazie e buon lavoro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • "Saint Valentine’s night" a La Fabbrica 8 di Nardò

    • dal 14 al 17 febbraio 2019
    • LaFabbrica8
  • "Il delicato mondo di Nick Drake" a La Nuova Ferramenta

    • solo oggi
    • Gratis
    • 15 febbraio 2019
    • La Nuova Ferramenta
  • Vince Abbracciante apre l'Oltretromba Jazz Festival

    • solo domani
    • Gratis
    • 16 febbraio 2019
    • ex convento dei padri riformati

I più visti

  • A spasso tra i dinosauri a Calimera

    • Gratis
    • dal 17 novembre 2018 al 17 febbraio 2019
    • Museo di Storia Naturale del Salento
  • Laboratorio di teatro: "Uno, nessuno e centomila"

    • dal 3 ottobre 2018 al 15 giugno 2019
    • LILT - Sezione provinciale di Lecce
  • Il corpo scenico: teatro e bioenergetica

    • dal 1 ottobre 2018 al 30 giugno 2019
    • Laboratori Urbani
  • Corso di acrobatica aerea

    • dal 1 ottobre 2018 al 30 giugno 2019
    • Haustheater Laboratorio Urbano di San Donato
Torna su
LeccePrima è in caricamento