Catena Fiorello presenta il suo libro al Palazzo Ducale di Martano

L’amministrazione comunale, nell’ambito della rassegna “Prime sere d’estate”, ospita la scrittrice catanese per la presentazione del libro “Casca il mondo, casca la terra” (edito da Rizzoli) venerdì 22 giugno, alle ore 19.30

MARTANO - L’amministrazione comunale di Martano, nell’ambito della rassegna “Prime sere d’estate”, ospita la scrittrice Catena Fiorello per la presentazione del libro “Casca il mondo, casca la terra” (edito da Rizzoli) venerdì 22 giugno, alle ore 19.30, presso il Palazzo Ducale. La giornalista Ilaria Marinaci presenterà il libro intervistando l’autrice, con la partecipazione degli studenti dell’ I.I.S.S. “S. Trinchese” di Martano.

L’attore Antonio Calò curerà alcune letture dal libro, mentre l’accompagnamento musicale sarà di Antonio Traldi, Luca Chiriatti, Silvio Caracuta.

“Casca il mondo, casca la terra” racconta di due sconosciute, due donne diversissime, unite da una verità scomoda. E da un prepotente, feroce bisogno di felicità. Ma per essere felici bisogna sfidare il destino.

Due sconosciute davanti a una vetrina di via Condotti. Basta uno sguardo perché un anno intero scorra nella mente di Vittoria. E come a un animale in pericolo, l’istinto le suggerisce un passo che solo una persona tenace come lei può osare.

In un attimo ha deciso: la splendida donna che le sta accanto, Laura, anzi, Lalli, come la chiamava suo marito Alberto nei suoi teneri sms, deve diventarle amica. Avvicinarla con l’inganno, inventandosi una falsa identità, sarà la sua rivincita di moglie ferita, la chiave d'accesso alla verità su quel tradimento. E un modo per riaffermare la sovranità sul suo regno, di cui è sempre stata regina.

Nessuno può toglierle ciò per cui ha lottato sin da ragazzina: un marito ricco, i suoi due meravigliosi figli, Eleonora e Matteo, baciati dalla fortuna e protetti da ogni male. E soprattutto la posizione che ha conquistato, fuggendo dal paesino pugliese, Squinzano, in cui è nata e cancellando con un colpo di spugna il mondo di miserie dove è cresciuta. Ma questa volta non tutto andrà secondo i suoi piani. Sarà, infatti, proprio Laura, inconsapevolmente, a disegnare sul volto di Vittoria tratti del tutto nuovi e inaspettati, perché c’è un dolore più grande del tradimento, un dolore che può stravolgere un’intera esistenza.

Eppure la donna a cui Catena Fiorello ha dato vita in questo suo nuovo romanzo troverà la forza di distruggere le sue certezze e di guardare oltre l’apparenza. Proprio lei, paladina delle apparenze, scoprirà infatti che per sentirsi viva non ha più bisogno di odiare. E che il mondo può cascare ma rialzarsi è possibile, attingendo a quella parte autentica di sé che solo le persone vere – come Vittoria è – hanno il coraggio di riconoscere.

L’autrice, nata a Catania nel 1966, vive a Roma. Scrive da sempre. Nel 2006 ha pubblicato Picciridda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Mezzo chilo di droga, pistole e munizioni: in manette zio e nipote

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

Torna su
LeccePrima è in caricamento