Il viaggio del Nachiro a Castrì di Lecce

Continua "IL VIAGGIO DEL NACHIRO" uno dei progetti vincitori del bando regionale "InPuglia365-sapori e colori autunno". Ideato e organizzato dalla Compagnia Salvatore Della Villa, sarà un viaggio alla scoperta dei frantoi salentini, animati da visite guidate, performance, incontri con esperti e lezioni di cucina.

Il programma prevede la quinta lezione di cucina (sabato 9 dicembre ore 16.00-19.00 Cucina sociale Ex Scuola dell'infanzia) con il food blogger Alessandro Zezza e le sue Farine Speciali. Il menù prevede la preparazione di due piatti a base di melanzane (gnocchi di melanzane e farina di grano saraceno, tortino morbido con melanzane e farina di mandorle), a cui la Pro Loco di Castri dedica un'intera sagra in estate. La lezione di cucina prevede anche l'incursione culinaria della sig.ra Vata, massaia e cantrice di Surano, che mostrerà la preparazione di un piatto tipico del borgo suranese, "i caranciuli" (cariangeli in italiano).

Domenica 10 dicembre a partire dalle ore 10.00 è prevista la visita al centro storico di Castri di Lecce condotta dall'Arch. Francesco Murrone (incontro in Piazza dei Caduti). A seguire alle 11.45 è prevista una performance musicale "Estratti d'Opera" con il M° Francesco Scarcella al clavicembalo e il soprano Cristina Fina che proporranno celebri arie d'opera ispirate al cibo, al "buon gusto" e al vino.
Durante la visita all'Ipogeo e la performance musicale sarà possibile visitare la mostra di scultura di Vito Russo "Sirene dal muto canto". Ideazione, allestimento e cura di Daniela Rollo, organizzazione di Daniela Rollo e Erica Pellè.

Le opere dello scultore Vito Russo nel frantoio Ipogeo, rappresentano le "sirene dal muto canto" alla ricerca dell'equilibrio fra generi, nell'attesa che cadano le pinne caudali simbolo di finta bellezza.
Vito Russo, nasce a Salve nel 1948, dove vive e lavora. Espone opere in terracotta, calcite, indice, legno ed altri materiali. Le sculture rappresentano la sirena In diverse interpretazioni.
Con il tema delle sirene ha partecipato ai giochi olimpici di Nagano in Giappone, insieme a Gianni Scupola e il figlio Dario, ottenendo il secondo posto con la scultura di Neve "La Sirena". "L'ESTASI DELLA SIRENA"
Figura misteriosa e silente, si raccoglie in un accordo concentrico di linee curve che partono dalla spirale in cui è raccolta la coda. È proprio nella coda il richiamo ad una creatura costretta in una condizione come la lumaca nel suo guscio, la sirena è nell'acqua, la neve nei gradi di temperatura che ne determinano l'esistenza, il volto sognante e silenzioso come il cadere della neve che si tramuterà in acqua. La durata di un'immagine come la durata di un sogno, di un'esistenza, come la vita, perchè è vero:" La vita è Sogno e come un sogno svanisce e nei ricordi rivivrà forse ancora più bella.
Vito Russo

CASTRI DI LECCE - il programma
9 dicembre
ore 16.00-19.00 Cucina sociale Ex Scuola dell'infanzia (Via G. Pascoli) - "Farine Speciali" a lezione di cucina con il food blogger Alessandro Zezza
Il menù prevede la preparazione di due piatti a base di melanzane. La lezione di cucina prevede anche l'incursione culinaria della sig.ra Vata, massaia e cantrice di Surano, che mostrerà la preparazione di un piatto tipico salentino.

10 dicembre
ore 10.00 Visita del centro storico di Castri di Lecce e del Frantoio Ipogeo (incontro in Piazza dei Caduti) con l'Arch. Francesco Murrone
ore 11.45 "Estratti d'Opera" con il M° Francesco Scarcella al clavicembalo e il soprano Cristina Fina.
Durante la visita all'Ipogeo e la performance musicale sarà possibile visitare la mostra di scultura di Vito Russo "Sirene dal muto canto". Ideazione, allestimento e cura di Daniela Rollo, organizzazione di Daniela Rollo e Erica Pellè.

In fase di prenotazione per le lezioni di cucina "Farine Speciali", i celiaci sono invitati a specificare l'intolleranza; i genitori sono invitati a specificare la partecipazione di bambini e ragazzi per poter programmare attività specifiche dedicate ai più piccoli.

Il Nachiro, ovvero il padrone della nave, era il capo frantoiano che gestiva la forza degli animali e degli uomini per estrarre dalle olive il prezioso olio. Tra novembre (11-12, 18-19, 25-26) e dicembre (2-3, 9-10, 16-17, 23-24), il Nachiro condurrà i visitatori a Castri di Lecce, Cursi, Galatone, Presicce e Spongano, alla scoperta dei suoi frantoi e dei centri storici che li ospitano. Dopo la visita al frantoio, sono previste performance artistiche e incontri con esperti che valorizzeranno quei suggestivi spazi sotterranei. Ogni sabato è prevista una lezione di cucina con il food blogger Alessandro Zezza e le sue "Farine speciali".


Info e prenotazioni:
Compagnia Salvatore Della Villa 327.9860420
salvatoredellavilla.teatro@gmail.com
FB Compagnia Salvatore Della Villa
FB Il Viaggio del Nachiro

PROGRAMMA“INPUGLIA365 AUTUNNO” Programma operativo Regionale FESR-FSE 2014 – 2020 “Attrattori culturali, naturali e turismo” Asse VI – Tutela dell’ambiente e promozione delle risorse naturali e culturali – Azione 6.8 Interventi per il riposizionamento competitivo delle destinazioni turistiche.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Escursioni, potrebbe interessarti

  • Visite guidate nel Parco Archeologico di Rudiae a Lecce

    • dal 15 luglio al 30 ottobre 2019
    • Parco archeologico Rudiae
  • Adbontour: cammini, percorsi, incontri e scoperte

    • dal 15 settembre al 8 dicembre 2019
    • PIAZZALE MATTEOTTI

I più visti

  • Ai margini del bosco a San Cesario di Lecce

    • dal 5 maggio 2019 al 5 maggio 2020
  • Sud Est Indipendente nel Salento con Beirut, Lee Ranaldo, Calcutta

    • dal 7 luglio al 21 agosto 2019
  • La Sagra del Diavolo a Galatone

    • dal 17 al 18 agosto 2019
    • Contrada Bascetta
  • Torna nelle mura di Palazzo De Marco a Maglie la quarta edizione della mostra “Arte interattiva 3D”

    • dal 7 agosto al 16 settembre 2019
    • Palazzo De Marco
Torna su
LeccePrima è in caricamento