"Leverano in fiore" e "Artefloreando": il centro storico diventa un grande giardino

Due giorni di concorsi internazionali, mostre ed eventi ospitati nella Città dei Fiori. Con allestimenti, musica ed enogastronomia

LEVERANO – E’ tutto pronto per “Leverano in fiore”, evento che torna quest’anno il 19 e il 20 maggio. Un ritorno, dopo alcuni anni di assenza, fortemente voluto dall’assessorato alle Attività produttive. Ieri mattina presso la Torre Federiciana della Città dei Fiori si è tenuta una conferenza stampa di presentazione, che apre in via ufficiale i lavori della rassegna floreale.

Ospite della manifestazione il concorso internazionale “Arteflorando”, alla sua quinta edizione. Tanti gli artisti da diverse parti del mondo internazionali che raggiungeranno a Leverano per una sfida artistica attraverso la creazione di installazioni. Sono previsti anche mostre fotografiche, laboratori, esposizioni, visite guidate. Sarà così ancora più piacevole passeggiare tra i vicoli e le corti del centro storico. Enogastronomia tradizionale e buona musica saranno il giusto contorno di queste due giornate di festa.

Un'eplosione di colori per due giorni

Il centro storico un enorme giardino fiorito

Il centro storico di Leverano si trasformerà per due giorni in un enorme giardino colorato. I visitatori si aggireranno così fra composizioni floricole e vie allestite dagli allievi della scuola internazionale di arte floreale “IvanBergh Floral School” di Montesilvano (Pescara). Per l’occasione, i proprietari di dimore case storiche apriranno le porte e consentiranno di osservare da vicino la Leverano più nascosta.

L'inaugurazione ufficiale della manifestazione è prevista per sabato 19 maggio alle 10,30 alla presenza dell'assessore regionale Leonardo Di Gioia (Agricoltura, Risorse agroalimentari, Alimentazione, Riforma fondiaria e Foreste), del Presidente del Gal Terra d'Arneo, Cosimo Durante, e di tutte le autorità civili, militari e religiose. L'assessore Di Gioia e il sindaco di Leverano, Marcello Rolli, taglieranno assieme il nastro simbolico che darà il via alla rassegna.

Attesa per "Artefloreando", concorso internazionale

WhatsApp Image 2018-05-17 at 13.13.35-2Momento fra i più attesi sarà senz’altro il concorso internazionale “Arteflorando”. Regia e direzione artistica sono a cura dell’associazione “Safia E20”, composta da Salvatore Coroneo, Anna Maria Spedicato, Francesco Durante e Ivan Berghella. “Arteflorando” vedrà la partecipazione di oltre quaranta artisti floreali, suddivisi in quattordici squadre, provenienti da ogni parte del mondo: uno dalla Spagna, due dall’Italia, uno dalla Lituania, uno dall’Ucraina, uno dalla Danimarca, uno dalla Lettonia, uno dalla Lettonia, uno dagli Stati Uniti d’America e cinque dalla Russia, di cui tre da Mosca, uno da Kazan  e uno da San Pietroburgo.

A decretare i vincitori una giuria formata da maestri del settore, di fama internazionale, provenienti da diversi Paesi europei, chiamati ad esprimere un parere sulla qualità e sulla fantasia degli addobbi realizzati. Saranno tre le prove a cui i team verranno sottoposti: si comincia sabato dalle 9 alle 13 con l'Arrengement Outdoor; si prosegue dalle 15 alle 19 con una prova a sorpresa e si conclude domenica mattina, dalle 9 alle 13, con un'altra prova a sorpresa.

Sabato sera, alle 20, all'interno del Chiostro del Convento di Santa Maria delle Grazie verrà conferito il premio “100 Mete d'Italia”, allietato dalla voce di Roberta Paladini accompagnata al piano da Stefano Caputo. Numerose, poi, sono le mostre e le esposizioni da ammirare.

Mostre ed esposizioni, sono davvero tanti gli eventi

All'interno del Palazzo degli ex-Combattenti, in piazza Roma, l'associazione Inachis-Leverano  cura la Mostra di bonsai e Pietre vive salentine di Maurizio Durante e Fernando Caputo. Palazzo Gorgoni e la casa di Girolamo Marciano ospitano “Young Arti in Flower”: installazioni, estemporanee, laboratori artistici a cura dei Laboratori urbani giovanili. Nella Torre Federiciana si potrà visitare la mostra “Il fascino delle piante” di Fabrizio Cillo per il Parco culturale Girolamo Marciano.

Dalle ore 18 la Biblioteca comunale “Ferruccio Ratta” accoglie “I fiori della biblioteca”, reading letterari e laboratori per creare dei libri pop-up per grandi e piccini, mentre in via San Cosimo ci sarà il Mercato Contadino a cura di Salento Km0. In piazza Fontana ci sarà una grande area espositiva per tutte le aziende del settore florovivaistico di Leverano che partecipano all'iniziativa. Un'occasione in più di promozione del comparto e di contatto diretto con i visitatori. Previste anche alcune delle eccellenze gastronomiche tipiche del territorio salentino con vari stand che saranno dislocati nel centro storico.

Spazio anche a musica ed enogastronomia

Uno spazio importante lo avrà naturalmente la musica. La colonna sonora di “Leverano in fiore” sarà il jazz, grazie alla partecipazione di diversi gruppi, collocati in più punti strategici all'interno di piazze e vie, per  accompagnare con le proprie note il cammino dei visitatori.

In via Lunga il 19 maggio si esibiranno Gaia Rollo alla voce e Giancarlo Del Vitto alla chitarra; la domenica toccherà al duo composto da Alessandro Dell'Anna e Stefano Compagnone. Nel piazzale antistante la Chiesa Matrice, invece, il 19 maggio ci sarà il concerto del “Domy Siciliano Trio”, mentre la sera successiva sarà la volta del “Ladomì Duo”.

In via San Cosimo suoneranno i Cool plecs e il giorno dopo i Deux Lézards. In piazza Roma sabato 19 si esibirà Antonio Simmini Curia, pianista di fama nazionale, mentre l'ultima sera toccherà al duo composto da Carla Petrachi, pianista classica e jazz, cantante e musicista elettronica, accompagnata dalle percussioni di Andrea Luperto in un crescendo di ritmi e passioni dal jazz al tango alla bossanova con cui ripercorrere alcuni brani della musica d'autore italiana e straniera.

Il sindaco: "Una manifestazione prestigiosa"

WhatsApp Image 2018-05-17 at 13.14.21 (1)-2“Dopo alcuni anni di assenza, ritorna una delle più prestigiose manifestazioni del nostro paese – dice  il sindaco di Leverano, Marcello Rolli -. Una rassegna che rappresenta la dinamicità e la forza di un settore trainante della nostra economia, quello florovivaistico. Si conferma la formula collaudata durante le precedenti edizioni: il patrimonio culturale del nostro centro storico, la musica e gli allestimenti floreali. La novità di questa rinnovata edizione è rappresentata dall'offerta enogastronomica. Questa manifestazione si aggiunge alle diverse iniziative già collaudate, tutte finalizzate alla promozione del nostro territorio che conferma sempre più la sua vocazione agricola, imprenditoriale e turistica”.

“Il settore florovivaistico, in particolare per ciò che riguarda il fiore reciso, è un comparto che necessita di un forte rilancio – sottolinea Sandro Leone, assessore all'Agricoltura e alle Attività produttive del Comune di Leverano – “Leverano in fiore” rientra proprio in quest'ottica di promozione del territorio, con un'attenzione particolare ad uno degli elementi chiave dell'economia leveranese che in questo momento necessita della vetrina migliore possibile per iniziare una strategia di rinnovamento”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La manifestazione è patrocinata dalla Regione Puglia, dalla Provincia di Lecce, dal Gal Terra d'Arneo e vede la collaborazione della Pro Loco di Leverano, dell'associazione Safia E20 e dell'associazione I-Train.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alla Scu: droga ed estorsioni. Scatta il blitz, dieci arresti

  • Accoltella la madre e poi si lancia nel vuoto: tragedia in una famiglia salentina

  • Mistero a Nardò: dopo la cena con marito e figli scompare nel nulla

  • Vento e pioggia, strade trasformate in fiumi. Auto in panne e allagamenti

  • Rintracciata a Ostia: il 30 giugno, dopo cena, era uscita senza fare rientro

  • Cede il ponte, travolto da un'auto: 18enne con grave ferita a una gamba

Torna su
LeccePrima è in caricamento