Manuel Cordella: una scuola di moda per il Salento

Manuel Cordella, 31 anni, giovane stilista leccese di grande talento
Il fascino senza tempo della moda. Tanti giovani creativi sognano un avvenire nel settore del fashion. Ma la via può essere lunga e complessa. Specie per chi abita a Sud. Manuel Cordella, 31 anni, figlio d'arte (il padre, Pino, è il decano dei sarti d'alta moda salentini), dopo aver girato l'Italia lavorando per alcuni fra i più importanti stilisti, è tornato da qualche anno a Lecce. Dove ha aperto una scuola.

Manuel, come hai iniziato a lavorare nel settore della moda?

- Dopo aver conseguito il diploma (Marangoni e Secoli di Milano) ho iniziato subito a lavorare.

- Perché hai scelto questa strada?

Perchè attraverso la moda riesco a esprimere le mie sensazioni e a materializzare con il tessuto le mie idee.

- Credi che la creatività sia una dote innata?

Sono più che convinto che la creatività sia una dote innata. Nel mio caso mi è stata tramandata dalla mia famiglia, anche se deve essere continuamente aggiornata e arricchita da nuove suggestioni.


- Come si sviluppa il percorso formativo di un giovane stilista?

Come la maggior parte delle professioni, anche quella dello stilista deve seguire un iter di studio attraverso scuole specializzate che ti introducano nel mondo della moda.

- Quali sono le difficoltà da affrontare e gli ostacoli da superare?

La principale difficoltà che si prospetta per un giovane stilista del Sud è la lontananza dai centri nevralgici della moda. Per il resto, come in ogni professione, bisogna armarsi di grande volontà e intraprendenza.

- Qualche tuo consiglio a chi si avvicina alla professione.

Il mio consiglio, guardando indietro alla mia esperienza, è di fare una scelta ponderata sul tipo di scuola da frequentare, perché fare lo stilista non è soltanto glamour e fantasia, ma anche tecnica.

- Come nasce l''idea di creare una scuola di moda nel Salento?

Come ho detto prima, la difficoltà maggiore per un giovane del Sud è la posizione geografica. Visto che il Salento è una terra ricca di creatività, ho ritenuto necessario dare una possibilità a coloro che vogliono intraprendere il cammino della moda senza dover lasciare la propria città. Grazie alla collaborazione fra il Centro moda Cordella e l'Istituto Carlo Secoli di Milano rendiamo possibile agli studenti pugliesi di entrare a far parte del circuito internazionale del Fashion design.

- Quale riscontro stai avendo?

E' il secondo anno che siamo presenti a Lecce e l' interesse è in continuo aumento. La scelta di attivare una collaborazione con L'Istituto Carlo Secoli di Milano è stata motivata dai successi ottenuti negli anni dalla scuola milanese, la quale è diventata un solido riferimento per le aziende che continuamente ricercano personale tra i suoi neo diplomati ,attraverso un data base in comune.

- Un'ultima domanda: quale sarà il futuro, qui da noi, per questo settore?

Importanti, ma poche aziende del settore sono già presenti nel territorio, ma con la spinte innovative di questo tipo, si possono creare nuove attività legate al fashion design.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

  • Nuova ondata di maltempo: allerta arancione in attesa delle violente raffiche di vento

  • Buco sul muro del negozio di abbigliamento nel centro commerciale: il furto fallisce

  • Violentò la figlia e nacque una bambina: il padre condannato a 30 anni

Torna su
LeccePrima è in caricamento