Musikì, la notte di suoni e visioni cinematografiche

Sternatia, martedì 30 giugno ospiterà Musikì, suoni e visioni cinematografiche che si fonderanno fino all'alba nel cuore della Grecìa salentina. Una notte ricca di musica, film musicati dal vivo

Archivio Cinema del reale, progetto di Big Sur, laboratorio di immagini e visioni, presenta Musikì, la notte in cui suoni e visioni cinematografiche si fonderanno fino all'alba nel cuore della Grecìa salentina. Tutto accade a Sternatia, martedì 30 giugno.

Una notte ricca di musica, film musicati dal vivo e visioni di cinema del reale. In altre parole, "Musikì". Dal al tramonto fino all'alba la piazza di Sternatìa si trasforma in una sala cinematografica all'aperto per accogliere suoni e visioni del cinema più spericolato, curioso, inventivo che si possa vedere in Italia.

Musikì è una rassegna che presenta documentari e film musicati dal vivo per raccontare il territorio pugliese e salentino attraverso viaggi sonori e visioni cinematografiche che percorrono tra passato e presente, tra luci e ombre, i diversi territori dell'affas cinante regione protesa al centro del Mar Mediterraneo.

Sconfinando in Lucania e nei Balcani, si affrontano attraverso la musica temi civili, religiosi e sociali che riguardano tutto il Sud Italia e i paesi del Mediterraneo, si raccontano storie di uomini e donne per riflettere su lavoro, migrazioni, guerre, realtà politiche e sociali, visioni e invenzioni barocche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pioggia e violente raffiche di vento mettono mezzo Salento in ginocchio

  • Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • "Scuole aperte nonostante l'allerta meteo": Cgil denuncia rischi per alunni e lavoratori

  • Furto di energia, truffa e fuoco agli scarti di potatura: arresto e 14 denunce

Torna su
LeccePrima è in caricamento