"La Notte della Taranta vista dal Basso" con Silvio Cantoro e Sergio Blasi

La Notte della Taranta dal 1999 al 2015, raccontata dal bassista Silvio Cantoro, vissuta in prima linea sul palco e dietro le quinte.

Gli incontri, le relazioni umane, gli arrivederci, gli addii, in un unico grande abbraccio dedicato al rimpianto Direttore Artistico Sergio Torsello, con la prefazione di Sergio Blasi. 

Le immagini inedite, i racconti, le testimonianze di Maurizio Dehò, Manolo Badrena, Vittorio Cosma, Stewart Copeland, Ambrogio Sparagna, Mauro Pagani e Phil Manzanera, in un diario di ricordi, ma non solo: anche un racconto sugli effetti meravigliosi che idee, capacità individuali e gioco di squadra possono produrre. 

Brano estratto dalla “Prefazione” di Sergio Blasi:  […] Ha un segno particolare il libro che vi troverete a leggere. È il primo libro su La Notte della Taranta scritto da un protagonista di quell’esperienza. Non è per sentito dire, ma chi scrive ha vissuto in prima persona dall’alto del suo “basso“, gli incontri, le prove, i concerti, le tournée. Le cene dopo i concerti, le discussioni, le risate, gli abbracci, gli arrivederci, gli addii. È uno spaccato sincero e vero dal punto di vista di uno degli unici e fondamentali protagonisti della “Notte“: un musicista. […] 

Brano estratto dall’introduzione: “il Point of view” […] Tutti gli effetti sono stati osservati, descritti, discussi: le influenze positive che l’evento ha avuto sul turismo, la rivalutazione culturale della “taranta” e del “tarantismo”, l’azione di marketing territoriale decisamente ben riuscita, e molto altro.

Esiste un ulteriore effetto benefico secondario, forse minimo data la ridotta numerosità dei beneficiari, che la manifestazione ha indotto e induce ogni anno: quello della crescita professionale dei musicisti locali che, lavorando con i Maestri concertatori, arricchiscono il curriculum, acquisiscono visibilità e si “rivendono” in proprio spettacoli a volte riusciti bene e a volte meno, frutto anche degli stimoli che ogni singolo sa cogliere ed elaborare dall'esperienza di ogni edizione. Il punto di vista delle narrazioni che seguono è quello di chi ha vissuto “La Notte della Taranta” da musicista, il “basso” esattamente, per circa quindici anni. Un “musicista di periferia”, con esperienze più o meno importanti alle spalle e che si ritrova a dialogare e discutere con grandi musicisti e personaggi di livello internazionale. […]

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Le giornate del turismo nel Comune di Leverano

    • fino a domani
    • Gratis
    • dal 1 al 22 febbraio 2019
    • Infopoint turistico
  • Adozioni di ieri, adozioni di oggi: conferenza a Campi Salentina

    • Gratis
    • 24 febbraio 2019
    • Associazione Culturale La Coorte
  • Lo storico e critico della fotografia Roberto Mutti a Lecce

    • Gratis
    • dal 23 al 24 febbraio 2019
    • CineLab “Giuseppe Bertolucci”

I più visti

  • "Un paese ci vuole": il video proiettato a Cursi

    • Gratis
    • 23 febbraio 2019
    • Piazza Pio XII
  • Van Gogh: the immersive experience

    • dal 16 febbraio al 16 giugno 2019
    • CONVENTO DEGLI AGOSTINIANI
  • Laboratorio di teatro: "Uno, nessuno e centomila"

    • dal 3 ottobre 2018 al 15 giugno 2019
    • LILT - Sezione provinciale di Lecce
  • Il corpo scenico: teatro e bioenergetica

    • dal 1 ottobre 2018 al 30 giugno 2019
    • Laboratori Urbani
Torna su
LeccePrima è in caricamento