Le poesie di Vittorio Pagano presso l'ex Convento dei Teatini

  • Dove
    ex Convento dei Teatini
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 18/01/2020 al 18/01/2020
    18:0
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

Sabato 18 gennaio 2020, alle ore 18, a Lecce, presso la Sala Conferenze dell’ex Convento dei Teatini (via Vittorio Emanuele II, 25), con il patrocinio del Comune di Lecce, in collaborazione con Musicaos Editore e Università del Salento, si terrà la prima presentazione ufficiale del volume “Poesie”, di Vittorio Pagano, edito da Musicaos nella collana “Novecento in Versi e in Prosa”, diretta dal prof. Antonio Lucio Giannone, e curato da Simone Giorgino.

L’incontro si aprirà con i saluti istituzionali del Sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, di Fabiana Cicirillo, Assessore alla Cultura, e di Fabio Pollice, rettore dell’Università del Salento. A seguire gli interventi di Antonio Lucio Giannone (Docente di Letteratura Italiana Contemporanea presso l’Università del Salento, direttore della Collana “Novecento in Versi e in Prosa”, che ospita il volume “Poesie” di Vittorio Pagano), Simone Giorgino (Coordinatore del Centro PENS (Poesia contemporanea e Nuove Scritture) dell’Università del Salento, curatore del volume “Poesie” di Vittorio Pagano), Maria Occhinegro, già docente di Letteratura Italiana e Latino presso il Liceo Classico “G. Palmieri” di Lecce, Luciano Pagano, editore. Testimonianze e letture saranno a cura di Simone Franco, attore e regista, Stefano Pagano, figlio di Vittorio Pagano e Marcella Romano, Fabio Tolledi (Direttore Artistico “Astragali Teatro” - Vice Presidente del Network Mondiale dell’ INTERNATIONAL THEATRE) INSTITUTE – ITI UNESCO)

Il programma della serata si articolerà con interventi volti a sottolineare i contenuti del volume, il legame tra l’opera del poeta Vittorio Pagano e la città di Lecce. Nel volume sono raccolte, per la prima volta insieme, tutte le raccolte edite in vita da Vittorio Pagano, ovvero: Calligrafia astronautica, I privilegi del povero, Morte per mistero, Zoogrammi. Vittorio Pagano nasce a Lecce un secolo fa, il 28 settembre del 1919. La figura di Vittorio Pagano, centrale nella cultura leccese e non solo, riuniva nella stessa persona la passione per la poesia, la letteratura, e l’operatività culturale sul territorio, per il quale le molteplici attività di traduttore, editore, con Il Critone, consentirono alla città di Lecce, nel periodo in cui furono attivi gli intellettuali a lui vicini, di non essere periferia, ma centro propulsore di numerose attività culturali. Assume quindi un carattere e fortemente simbolico il fatto che il suo corpus poetico, nella sua interezza, torni a essere letto e venga presentato per la prima volta, in assoluto, nella città di Lecce.

Vittorio Pagano (Lecce, 1919 - ivi 1979) è stato l’ultimo custode di una koiné ermetica in un’epoca, fra il secondo dopoguerra e la fine degli anni Sessanta, segnata da tante adesioni o conversioni al neorealismo prima, e dall’emersione delle istanze neoavanguardistiche poi; ed è stato un abile cesellatore delle forme chiuse quando ormai si iniziava a diffondere un dettato sempre più lasco o magmatico. La sua poesia innestava nella grammatica ermetica, alla quale si avvicinava con reverenza e devozione, inquietudini rivenienti da una lunga confidenza con la letteratura francese medievale, con Villon e con i Maudits, di cui fu apprezzato traduttore, riaggiornando con una sensibilità tutta contemporanea, e senza castrare la sua naturale inclinazione a un virtuosismo formale funambolico, un ricco repertorio di allucinate perlustrazioni urbane, malinconie e perdizioni, ricucite addosso a un soggetto lirico perennemente scisso e decentrato, polveroso superstite di una turris eburnea ormai in macerie. Il presente volume raccoglie, a cento anni dalla nascita e a quaranta dalla scomparsa, tutte le opere poetiche pubblicate in vita, ormai da tempo irreperibili: Calligrafia astronautica (1958), I privilegi del povero (1960), Morte per mistero (1963) e Zoogrammi (1964).

Programma dell'incontro:

Saluti istituzionali:

Sindaco di Lecce Carlo Salvemini

Assessore alla Cultura del Comune di Lecce Fabiana Cicirillo

Rettore dell’Università del Salento Fabio Pollice

Presentazione del volume “Poesie” (Musicaos Editore) di Vittorio Pagano,

con interventi di:

Antonio Lucio Giannone – Docente di Letteratura Italiana Contemporanea presso l’Università del Salento, direttore della Collana “Novecento in Versi e in Prosa”, che ospita il volume “Poesie” di Vittorio Pagano.

Simone Giorgino – Coordinatore del Centro PENS (Poesia contemporanea e Nuove Scritture) dell’Università del Salento, curatore del volume “Poesie” di Vittorio Pagano

Maria Occhinegro – già docente di Letteratura Italiana e Latino presso il Liceo Classico “G. Palmieri” di Lecce

Luciano Pagano – Editore, Musicaos Editore

Simone Franco – Attore e regista

Stefano Pagano – Figlio di Vittorio Pagano

Fabio Tolledi – Direttore Artistico “Astragali Teatro” - Vice Presidente del Network Mondiale dell’ INTERNATIONAL THEATRE INSTITUTE – ITI UNESCO


 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Buttare la chiave? La sfida del trattamento per gli autori di reati sessuali

    • solo oggi
    • Gratis
    • 24 gennaio 2020
    • Casa Circondariale Borgo San Nicola 
  • Torna il "sabato del villaggio" al Liceo artistico coreutico

    • fino a domani
    • dal 9 novembre 2019 al 25 gennaio 2020
    • Liceo artistico e coreutico
  • La meravigliosa lampada di Paolo Lunare di Cristò

    • solo oggi
    • Gratis
    • 24 gennaio 2020
    • Officine Culturali Ergot

I più visti

  • Come diventare wedding planner: open day gratuito

    • Gratis
    • 9 febbraio 2020
    • TORRE DEL PARCO
  • Arte fuori dal Comune

    • dal 16 novembre 2019 al 16 febbraio 2020
    • Must- Museo storico Città di Lecce
  • Presepe artistico a Martano

    • Gratis
    • dal 21 dicembre 2019 al 2 febbraio 2020
    • ex Pastificio Marati
  • Laboratorio di teatroterapia a Maglie

    • dal 29 ottobre 2019 al 26 maggio 2020
    • Corte De'MIracoli
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    LeccePrima è in caricamento