Premio letterario "Scelto da noi": lo scrittore salentino Salvatore Primiceri premiato dai bambini per il libro "Il treno che porta al mare"

Disegnato da Ivan Zoni, si è aggiudicato la XXV edizione del prestigioso premio letterario "Scelto da Noi", assegnato direttamente dai piccoli lettori

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Massa Marittima (GR) - Centinaia di piccoli lettori, alunni delle classi quarta e quinta elementare dell’Istituto Comprensivo “Don Curzio Breschi”, insieme ai loro insegnanti, hanno accolto con grande entusiasmo il 31 maggio scorso a Massa Marittima (Grosseto) Salvatore Primiceri, autore salentino nato a Casarano, e Ivan Zoni, rispettivamente autore ed illustratore de "Il Treno che porta al mare", il libro per bambini che ha vinto la XXV edizione del prestigioso premio letterario "Scelto da Noi", concorso assegnato direttamente dai bambini al termine di una impegnativa selezione di testi avvenuta durante l'anno scolastico.

Il premio è stato spesso trampolino di lancio per talenti divenuti poi famosi nella letteratura per ragazzi, ma anche occasione di conferma per autori affermati. Presso l’aula magna dell’I.T.I., oltre agli alunni, veri giudici di questo concorso, erano presenti i Dirigenti Scolastici, gli Insegnanti e i rappresentanti delle Istituzioni che hanno collaborato all'iniziativa, tra cui i Sindaci di Massa Marittima e Monterotondo e la Biblioteca G. Badii di Massa Marittima. “Ringraziamo di cuore i bambini e gli organizzatori. Si tratta di una soddisfazione immensa e di un'emozione indescrivibile, – commentano emozionati Primiceri e Zoni, mentre ritirano il premio davanti all'affollata e festante platea – considerando che il premio viene assegnato direttamente dai bambini dopo un’ampia selezione e un’attenta lettura di numerosi testi avvenuta nel corso dell’anno scolastico.

Sapere che la nostra storia ha incontrato il gusto dei giovani lettori ci riempie di gioia. Ringraziamo i nostri lettori e gli organizzatori del premio, anche per la splendida accoglienza che ci hanno riservato qui a Massa Marittima”. Salvatore Primiceri e Ivan Zoni, durante la premiazione hanno dialogato a lungo con i bambini presenti in sala, rispondendo a tante loro domande. Dopodiché hanno assistito alla bellissima rappresentazione teatrale che i bambini hanno realizzato ispirandosi alla storia vincitrice e a quelle degli altri testi finalisti. Emozionante l'omaggio dedicato dai bambini alla terra natale di Primiceri quando, nel ricordare che la Puglia è stata la prima regione a vietare la plastica nelle spiagge, hanno ballato insieme il celebre ballo della pizzica.

“Il treno che porta al mare” narra la storia di Erika, Luca e Piero, tre bambini che vivono in paesino dove da anni non passa più il treno. L’incontro casuale con l’ultimo e anziano capostazione del paese fa nascere in loro la passione per i treni insieme al sogno di riaprire la ferrovia. Riusciranno i tre protagonisti a riportare il treno nel loro paese? Il volume è edito dalla casa editrice padovana Primiceri Editore. Salvatore Primiceri è nato a Casarano (LE) nel 1975. E' laureato in giurisprudenza all'Università Cattolica di Milano, sede di Piacenza. Autore di numerosi saggi giuridici, alcuni di essi premiati, ama anche scrivere storie per i più piccoli. Ivan Zoni è nato a Piacenza nel 1982.

Dopo essersi diplomato alla Scuola del Fumetto di Milano ha intrapreso la carriera di fumettista e illustratore, lavorando per varie case editrici nazionali. Il Concorso Letterario “Scelto da noi” è nato nel 1994 dalla felice collaborazione tra alcuni insegnanti della scuola elementare dell'Istituto Comprensivo Don Curzio Breschi di Massa Marittima e la Biblioteca Comunale Gaetano Badii con il primo obiettivo di avvicinare gli alunni delle scuole primarie alla lettura, coinvolgendoli in una partecipazione diretta e responsabile nella scelta di un autore da premiare. Ben presto il Concorso è diventato un tradizionale momento di condivisione con tutta la comunità a cui partecipano gli alunni delle classi quarte e quinte non solo di Massa Marittima, ma anche dei vicini plessi di Boccheggiano, Monterotondo Marittimo, Montieri, Prata e Valpiana: in tutto circa 200 bambini appunto che ogni anno da venticinque anni leggono e votano il libro che preferiscono all'interno di una cinquina.

Da quando è nato nel 1994 il concorso ha ormai coinvolto in totale circa 5.000 bambini e ha visto la premiazione di autori per ragazzi ancora agli esordi che poi sono diventati famosi, come Susanna Tamaro con Cuore di ciccia (1996), Stefano Bordiglioni con I fantasmi del castello (1998), Angela Nanetti con Mio nonno era un ciliegio (2000), Emanuela Nava con Sognando l'India (2004), e ha confermato molti scrittori per ragazzi già noti come Roberto Denti con Il cerchio dei tre fratelli (2002) e Alberta Nobile, che ha vinto due volte il concorso con Le finestre del mistero (2015) e con Passi di cane (2017).

Torna su
LeccePrima è in caricamento