Gli Aram Quartet in concerto per solidarietà

Gli Aram Quartet stasera in piazza a Nardò
Quando musica e melodia fanno rima con solidarietà umana. Un appuntamento di scena nel piazzale antistante il Palazzo comunale di Nardò per una raccolta di fondi a favore del piccolo Manuel Cecere, il bambino neritino che a seguito di un incidente avvenuto il 10 settembre 2006 versa ora in condizioni di salute molto gravi e necessita di costose cure in America.

Questa sera, 8 ottobre a partire dalle 20, su input dell'amministrazione comunale, si svolgerà infatti il concerto live dell'artista emergente salentino Simone Perrone e saranno presenti in qualità di testimonial anche gli Aram Quartet, l'ormai celebre band vincitrice della trasmissione televisiva "X Factor" e gli "Apres la Classe" altro noto gruppo salentino. Due due formazioni musicali da sempre attente e sensibili all'impegno sui temi della solidarietà. Parteciperà allo spettacolo anche l'artista neritino Alessandro Zuccaro.

Nel corso della manifestazione sarà effettuata una raccolta fondi in favore della famiglia del piccolo Manuel, costretto a sottoporsi ad una costosa terapia in Florida. Per lui la speranza è quella di sottoporsi ad una terapia iperbarica per il trattamento delle lesioni cerebrali da seguire proprio negli Stati Uniti con un costo che va oltre i 200mila euro. "Con questa iniziativa" dice il sindaco di Nardò, Antonio Vaglio, "l'Amministrazione comunale intende offrire concreto aiuto e sostegno al nostro piccolo concittadino Manuel Cecere, che dovrà sottoporsi a costosi cicli di ossigeno-terapia negli Stati Uniti, a causa delle sue difficili condizioni di salute. L'invito a tutta la cittadinanza è di sostenere la raccolta fondi a favore di Manuel, partecipando numerosissimi allo spettacolo e versando un contributo di solidarietà alla famiglia del nostro piccolo amico".

Il piccolo Manuel nel settembre di due anni addietro è rimasto vittima di un incidente a seguito di una caduta nella fontana, con annessa vasca per i pesci rossi, del cortile di casa.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • Mafia, droga e spari all’ombra delle “Vele”, chieste condanne per due secoli e mezzo

  • Carabiniere ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: “Mi sentivo sobrio”

Torna su
LeccePrima è in caricamento