L’arte finisce “a processo”. Una mostra permanente sbarca in tribunale

Le opere riguardano il tema della giustizia, rappresentato dagli allievi dell’Accademia di Belle arti

Il Tribunale civile di Lecce

LECCE – L’arte va a “processo”. Venerdì prossimo, alle 12,30, sarà inaugurata una mostra permanente nelle aule del tribunale civile di via Brenta, a cura dell’Accademia delle belle arti di Lecce. L’obiettivo è  quello di aprirsi al dialogo e nei confronti delle istituzioni e delle realtà attive sul territorio si coniuga,  nella costruzione dell’evento. La convinzione, da parte degli organizzatori, è che l’itinerario artistico non sia soltanto a disposizione dei giudici, degli avvocati e degli operatori, ma che possa appartenere a Lecce e ai suoi cittadini.

L’iniziativa  raccoglie i lavori dei giovani artisti - allievi ed ex allievi dell’Accademia di belle arti leccese -  che si sono cimentati in una lettura, riproposizione ed interpretazione, legata al loro sentire e alla loro sensibilità,  dell’idea di Giustizia.

Parte dal 2014 con il contributo dell’ex dDirettore del Museo “Sigismondo Castromediano”, Tonino Cassiano, ormai scomparso,  che ha curato la raccolta e l’allestimento delle opere poi  donate al tribunale e attualmente esposte. Una descrizione critica dei lavori dei giovani artisti è stata formulata da Lorenzo Madaro, mentre la veste grafica e le immagini sono state realizzate con il coordinamento di Giuseppe Bolognini e la collaborazione di Danilo Ricciato.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Lecce libera, ma dallo smog e da interessi di bottega. E nessuno parla di salute

  • Economia

    Crescono le esportazioni dei prodotti. Lecce è fanalino di coda in Puglia

  • Cronaca

    Armato di pistola nel negozio "Mondo Convenienza", via con l'incasso

  • settimana

    Colpo nell’agenzia di scommesse: giovani rapinatori incastrati dal colore dell’auto

I più letti della settimana

  • Alba di sangue sulle strade del Salento, una 33enne in gravi condizioni

  • Scossa di terremoto di magnitudo 2.9 al largo del Capo di Leuca

  • Colpo nell’agenzia di scommesse: giovani rapinatori incastrati dal colore dell’auto

  • Ragazza trasforma casa sua in una centrale dello spaccio di droga

  • Rapinatori sfuggono per un soffio alla cattura, ma perdono il bottino

  • Un palo abbattuto e un guard-rail divelto, ma i veicoli scompaiono subito

Torna su
LeccePrima è in caricamento