"La cura dell’olivo è la salute dell’uomo": esperti a confronto

L’incontro nel pomeriggio di sabato, a Corigliano d’Otranto. Interverranno anche portavoce di Lilt

Foto di repertorio.

CORIGLIANO D’OTRANTO- "La cura dell'ulivo è la salute dell'uomo" è il titolo di un incontro che si terrà sabato 17 novembre, alle ore 15,30, presso Masseria Sant'Angelo, a Corigliano d'Otranto. L'iniziativa è inserita nel percorso informativo di attivismo civico voluto dalle associazioni aderenti al Parco di Comunità del Mago per incoraggiare un maggiore coinvolgimento attivo di cittadini, enti pubblici, associazioni e gruppi informali su temi fondanti l'idea di Parco di Comunità quali paesaggio, agricoltura naturale e libera da pesticidi e salute delle comunità.

In questa ottica si è promosso presso gli enti locali la richiesta di lavorare tutti insieme per far divenire tutta l'area del Parco di Comunità del Mago area libera da pesticidi e libera da chimica nociva in agricoltura, implementando verso i cittadini attraverso attività informative e laboratoriali le buone pratiche agricole naturali partendo dalla salute delle piante, fino a giungere alla salute animale e dei cittadini che qui vivono. Obiettivo importante è il coinvolgimento attivo e consapevole di cittadini e realtà produttive del territorio per la tutela e ripresa, ove abbandonate, delle produzioni agricole di pregio con metodi di coltivazione tradizionali e tecniche di cura naturali alla base di ogni buona produzione di qualità, sana e salubre sia per chi la produce e sia per chi se ne ciba.

La scelta di Masseria Sant'Angelo, quale luogo dell'incontro, non cade a caso, infatti, proprio questo luogo storico nel cuore del Salento e nell'area della comunità ellenofona salentina è la dimostrazione vivente e concreta che volendo il rispetto dei luoghi e del loro Genius è possibile. Masseria sant'Angelo sintetizza perfettamente la filosofia che muove associazioni ed enti ed è alla base del Parco di Comunità del Mago, la cura e l'armonia di architettura, natura e cultura si declina perfettamente con l'amore per il paesaggio e le sue connotazioni storiche in cui alberga la millenaria cultura salentina. Il giardino di pietra tra megaliti e furnieddri filologicamente e muniziosamente ricostruiti duettano con la lingua della minoranza grika salentina e la musica tradizionale di cui i proprietari ne sono generosi custodi e che annualmente propongono nel Grikanti festival.

In questo appuntamento interverranno Ivano Gioffreda di Spazi Popolari che illustrerà i metodi tradizionali di cura e gestione dell'ulivo salentino senza l'ausilio di chimica di sintesi, migliorando le condizioni di naturale autodifesa della pianta partendo dal ripristino della fertilità dei terreni.
Il dr. Carmine Cerullo, oncologo della Lega Italiana Lotta ai Tumori, illustrerà i rischi sanitari diretti ed indiretti per l'uomo e il suo habitat nell'utilizzo di pesticidi, erbicidi e fitofarmaci di sintesi dove sono presenti principi attivi potenzialmente dannosi per la salute e il delicato metabolismo umano questo alla luce delle ultime evidenze scientifiche attualmente disponibili. Cerullo illustrerà inoltre gli importanti risultati scientifici rilevati dal progetto Geneo, progetto di ricerca realizzato dalla Lilt della provincia di Lecce attraverso il quale si è fatta una prima campagna di analisi su tutto il territorio salentino per individuare nei terreni la presenza di elementi chimici di sintesi lì sedimentati estranei e dannosi alla salute.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Violento impatto fra due veicoli, ragazza di 19 anni in Rianimazione

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

Torna su
LeccePrima è in caricamento