Presepe vivente a Sternatia

  • Dove
    Indirizzo non disponibile
    Sternatia
  • Quando
    Dal 05/01/2019 al 05/01/2019
    dalle 17 alle 20
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni
    Tema
    Natale

Torna sabato 5 gennaio il presepe Vivente di Sternatia realizzato nel frantoio ipogeo e tra le vie del centro storico dalla Parrocchia Maria Ss. Assunta,  con il patrocinio del comune.

100 bambine e bambini sono i protagonisti, insieme a 50 figuranti adulti,  del magico percorso che conduce fino alla grotta.

ùCentinaia di visitatori nella serata inaugurale hanno gremito il borgo grico diventato per l’occasione un autentico museo a cielo aperto dei mestieri, delle arti, dei suoni e dei sapori tipici della comunità.

Il “Presepe vivente della Famiglia” si caratterizza per la reinterpretazione, in chiave contemporanea, dei luoghi identitari del centro storico: dalla Chiesa Madre, a Porta Filìa, dai palazzi nobiliari al suggestivo campanile. All’evento centrale è abbinato un percorso enogastronomico e artigianale.

Il Presepe Vivente aprirà al pubblico dalle 17:00 alle 20:00 il 5 gennaio.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • L'ora del Natale a Nardò

    • Gratis
    • dal 7 dicembre 2019 al 3 gennaio 2020
    • Ex Pretura
  • Passeggiata di Natale con gli amici a 4 zampe

    • Gratis
    • 15 dicembre 2019
  • Moto incontro natalizio: "Un dono sotto l'albero"

    • Gratis
    • 15 dicembre 2019
    • Villa di Squinzano

I più visti

  • I Boomdabash in concerto a Otranto

    • 29 dicembre 2019
  • Mercatino di Natale nel borgo a Muro Leccese

    • Gratis
    • dal 7 al 8 dicembre 2019
    • Borgo Terra
  • XI edizione: “Il presepe di San Francesco”

    • Gratis
    • dal 13 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • Convento Santuario Santa Maria delle Grazie
  • LecceArredo: il salone nazionale dell'arredamento si sdoppia

    • dal 29 novembre al 8 dicembre 2019
    • LecceFiere
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    LeccePrima è in caricamento