Restart – suburban streetart fest

Le scale di Tripoli in via XX Settembre a Botrugno esistono da più di 30 anni, un collegamento pedonale tra la parte alta e quella bassa del paese, tra il quartiere di nuova costruzione ed il centro storico

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Le scale di Tripoli in via XX Settembre a Botrugno esistono da più di 30 anni, un collegamento pedonale tra la parte alta e quella bassa del paese, tra il quartiere di nuova costruzione ed il centro storico, un angolo di periferia urbana dove il tempo colora di nero e polvere i luoghi della vita. L'APS OnStage ha deciso, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, di dare una nuova luce a questo angolo, di ricominciare a vivere questo pezzo di paese, di premere il pulsante RESTART. Ha deciso di farlo con i colori e con l'arte, di farlo assieme agli abitanti di via XX Settembre, una strada che prende il nome dalla data della Breccia di Porta Pia. “Quello che vogliamo fare è aprire una breccia nella quotidianità, nella vita di tutti i giorni, nel contesto urbano che troppo spesso fagocita i nostri sensi e ci assuefa ad un mondo grigio e morto” dichiara Alessandro Leucci, Presidente di OnStage “Per questo abbiamo deciso di intraprendere un progetto di rigenerazione urbana, che si porrà come obiettivo, anno dopo anno, la scelta di uno scorcio del nostro paese da rivalutare attraverso la street art, per ricominciare a vivere i nostri spazi con più colori e con più gioia”. “Abbiamo iniziato con la scalinata di via XX Settembre perché rappresenta un confine ideale tra il passato ed il futuro del nostro piccolo borgo, realizzando un'opera d'arte urbana che raffigura un anziano che accompagna una bambina, proprio a simboleggiare il passaggio generazionale tra la nostra generazione e quella che ci ha preceduto” continua Leucci “Un ringraziamento particolare va all'Amministrazione Comunale che si è interessata da subito alla nostra iniziativa ed ha voluto patrocinarla”. “Sposiamo iniziative come quelle dei ragazzi di On Stage , perchè insieme all'azione volontaria dei cittadini si possono realizzare progetti condivisi che arricchiscono alcuni luoghi del nostro paese.” dichiara il Sindaco Pasquale Barone “L'impegno sociale dei nostri giovani è una chiara risposta a tutti coloro che accusano le nuove generazioni di aver perso i valori tradizionali e l'attaccamento con il territorio, un segno tangibile che Botrugno è viva e vegeta, una fucina di idee e talenti”. L'opera è stata realizzata dal giovane artista Gino Palma di Nociglia, dopo i lavori preparatori di pulizia e re imbiancamento effettuati dai volontari di OnStage, e sarà presentata alla popolazione botrugnese Sabato 5 Maggio. Per l'occasione l'Associazione di Promozione Sociale ha organizzato una giornata incentrata sulla cultura Urban, con un contest di Murales a partire dalle ore 17:30, a cui parteciperanno artisti e writers di tutta la provincia di Lecce, ed una Freestyle Battle per la serata, con inizio alle ore 21:30, presentata da Mouri, giovane rapper salentino molto conosciuto negli ambienti underground. “Quello che vogliamo è riappropriarci dei nostri luoghi. La rigenerazione urbana non deve per forza essere vista come un semplice abbellimento estetico. Deve poter trasmettere passione ed energia. Per questo abbiamo deciso di farlo con i colori e con la musica” conclude il Presidente di OnStage. Appuntamento a Sabato 5 Maggio, a partire dalle 17:30 con RestArt, Suburban StreetArt Fest. Link all’evento: https://www.facebook.com/events/160592827941568/

Torna su
LeccePrima è in caricamento