“Silent disco” in piazzetta Santa Chiara: prove di convivenza tra movida e residenti

In uno dei ritrovi del centro storico più affollati dai giovani, un'iniziativa promossa per conciliare le esigenze dei titolari dei locali pubblici, quelle del divertimento ma anche quelle di chi vuole un minimo di tranquillità nella propria casa

Piazza Santa Chiara.

LECCE – Tra i più contenti ci saranno certamente i residenti di piazza Vittorio Emanuele e dintorni, quelli più assediati dai ritmi incalzanti della movida che nella buona stagione non concede tregua a chi rivendica il diritto al riposo e al quieto vivere. Domani, giovedì, dalle ore 22, il suono della musica potrà essere ascoltato all’esterno solo attraverso delle particolari cuffie che consentiranno ai fruitori di sintonizzarsi con le selezioni dei dj posizionati su un piccolo palco sistemato proprio in quella che è più nota come piazzetta Santa Chiara.

Si tratta di un’iniziativa, già sperimentata nel recente passato, utile a conciliare le esigenze dei residenti, quelle dei titolari di locali pubblici e quelle dei più giovani per i quali la musica, spesso ad alto volume, è ingrediente essenziale per trascorrere una serata piacevole. Tecnicamente si chiama “silent-disco”. Il promotore è stato Marco De Matteis, titolare di uno dei locali che si affacciano sulla piazza e presidente provinciale dei locali serali per Confcommercio: “ La movida è movimento: culturale, di persone, di stili, di artisti, di idee. La vivacità artistica e culturale presente nelle ore notturne nel centro storico di Lecce è la conferma che tale fenomeno va tutelato. Da WP_20141217_003-2sempre abbiamo avviato un dialogo con i residenti per cercare di venire incontro anche alle loro esigenze. ‘Silent Disco’ rappresenta un segnale di attenzione e di distensione rispetto ai problemi esistenti all’interno della movida. Questo è un format nuovo per le manifestazioni che si svolgono all’esterno dei locali”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Si tratta - ha sottolineato l’assessore alle Politiche Giovanili, Alessandro Delli Noci - del classico esempio di movida responsabile e di qualità che fa della convivenza pacifica la sua ragion d’essere. D’altronde, la movida leccese ha un ruolo significativo nell’economia cittadina. Ben vengano, dunque, iniziative come queste che servono a rinsaldare il dialogo tra commercianti, giovani e residenti del centro storico” . Alla conferenza stampa di presentazione hanno partecipato anche l’assessore all’Ambiente, Andrea Guido, il consigliere comunale Antonio Lamosa, il rappresentante di Claai Lecce, Sergio Vitulano, il responsabile dell’Agenzia Liolà eventi, Orlando Smaltini, ed Eros Rollo per Confcommercio Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una 26enne finisce contro un muretto e muore: secondo dramma in quattro giorni

  • In Puglia 124 nuovi contagiati. Due decessi, uno in provincia di Lecce

  • Medico rientra dal turno e perde il controllo dell’auto: finisce nel canale

  • Nel Salento 54 casi nei due ultimi giorni. Nessuno attribuito capoluogo

  • “Il mostro è arrivato dentro casa”: La Fontanella, sono 31 i contagiati

  • In moto a folle velocità sfugge a tre volanti. “Ero andato a Otranto per un caffè”

Torna su
LeccePrima è in caricamento