Ascanio Celestini e Giro di Banda per la Giornata del Rifugiato

  • Dove
    Parco Chiesetta Balsamo
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 22/06/2018 al 22/06/2018
    19:00
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni
Ascanio Celestini.
Arci Lecce presenta un doppio appuntamento per celebrare la “Giornata mondiale del Rifugiato”, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per ribadire i valori della solidarietà verso chi fugge da guerre, fame e persecuzioni.
Prima giornata in programma venerdì 22 giugno, all'interno del Parco Chiesetta Balsamo di Lecce, quartiere San Pio, per conoscere da vicino le tante attività svolte all’interno dei progetti di accoglienza gestiti da Arci Lecce, con lo spettacolo "La Ballata dei senza tetto" di Ascanio Celestini, il concerto di GirodiBanda diretto dal trombettista Cesare Dell'Anna e molto altro tra laboratori, workshop, mostre, incontri, teatro e musica. 
L’evento, che si avvale del patrocinio dei comuni di Lecce, Trepuzzi, Surbo, Campi Salentina, Galatina, San Pietro Vernotico, Sogliano Cavour, Caprarica di Lecce, Cavallino, Castrignano De’ Greci, Castrignano del Capo, Diso, Lequile, Patù, Tricase e dei comuni dell’Ambito Territoriale di Campi Salentina, rientra nel programma delle celebrazioni promosse da Unhcr e Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati.
Il vento razzista che soffia forte in questo momento storico nel nostro Paese, potrà essere combattuto solo mettendo al centro la cultura, l'incontro, l'integrazione tra popoli. Ospiti d'eccezione di questa prima giornata saranno Ascanio Celestini e il progetto musicale GirodiBanda con Cesare Dell'Anna.  Si inizia alle 17.30 con i laboratori gratuiti per bambini organizzati dall'associazione BlaBlaBla ("FotoRicordo", laboratorio di collage per raccontare chi siamo; Tutti diversi tutti uguali, laboratorio sulla costruzione di maschere; "La mia casa è la tua casa", laboratorio di intercultura; "Un tè io e te"), e spettacolo di acrobatica aerea a cura di Amnèsia Circus.
A partire dalle 19.00 performance di improvvisazione teatrale, a conclusione del laboratorio “Tracciarci” condotto da Improvvisart e realizzato con il progetto per minori stranieri non accompagnati di Campi Salentina. E presentazione dello spettacolo “L’italiano attraverso il teatro”, a cura di Ermelinda Bonifacio, attrice, regista e sociologa. Un racconto teatrale ispirato a “Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupéy, per parlare di amicizia, amore, senso della vita, risultato finale del laboratorio di italiano attraverso il teatro con i minori del progetto Sprar di San Pietro Vernotico.
Alle 20.00 saluti istituzionali e presentazione dei progetti Sprar gestiti da Arci Lecce presenti sul territorio, con la presenza dei rappresenti degli enti locali. A seguire, ore 20:30, sarà la volta di Ascanio Celestini che porta in scena "La Ballata dei senza tetto", accompagnato da Gianluca Casadei (fisarmonica, tastiere e live electronics). Un progetto di narrazione che attraversa tre spettacoli dell’autore e attore romano: Laika, Pueblo e il terzo che è ancora in via di formazione. Uno show di improvvisazione unico nel suo genere, dove protagonisti diversi si muovono in una periferia che ruota attorno a due parcheggi: quello del supermercato e quello di un grande magazzino pieno di pacchi. Storie narrate in cui l’attore-autore assume il ruolo di filtro con il suo racconto, fra gli spettatori e i protagonisti della messa in scena.
Gran finale alle 22:30 con il concerto di GirodiBanda, diretto dal trombettista Cesare Dell'Anna, che porta sulla tradizionale cassa armonica l’ultimo lavoro discografico “Guerra”, dedicato al lavoro nero, al lavoro sommerso, al lavoro nelle fabbriche. GirodiBanda è un’esperienza musicale unica che evidenzia la passione per il mondo delle bande, l’umiltà e la riverenza per il mondo classico, il vissuto culturale e musicale di tutti i Sud del mondo, dove il mare e la Terra s’incontrano e si mescolano all’unisono insieme a musicisti provenienti dall’Albania, Romania e Senegal e da più regioni del Meridione.
Per tutta la durata della manifestazione, sarà possibile visitare lo stand informativo a cura di EnFem, progetto internazionale con Arci Lecce capofila, nell'ambito delle iniziative di cittadinanza, avviato per migliorare e facilitare l’integrazione delle donne migranti in Europa, arricchito da una sezione video a cura del regista Giuseppe Pezzulla, per conoscere da vicino le singole storie di chi si trova spesso a fronteggiare una doppia discriminazione, prima come donna e poi come migrante.
Appuntamento venerdì 22, dalle 17.30, con la prima di una due giorni di incontri e unione tra le diversità, per conoscere da vicino le molteplici iniziative condivise sul territorio nell'ambito dei progetti di accoglienza Arci Lecce, con banchetti informativi e laboratori artigianali (pietra leccese, ceramica, candele, cucito, cesti e panari, pittura su stoffa) realizzati dai migranti all’interno dei progetti Sprar. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Ai margini del bosco a San Cesario di Lecce

    • dal 5 maggio 2019 al 5 maggio 2020
  • Imprò: la sfida di improvvisazione teatrale a Lecce

    • solo oggi
    • 20 settembre 2019
    • Convitto Palmieri
  • "Sguardi di periferia": laboratorio di teatro partecipato

    • dal 30 settembre 2019 al 20 giugno 2020
    • Associazione Le Ali di Pandora

I più visti

  • Ai margini del bosco a San Cesario di Lecce

    • dal 5 maggio 2019 al 5 maggio 2020
  • Pranzo agrituristico a km 0

    • Gratis
    • dal 17 marzo al 29 settembre 2019
    • Agriturismo Santa Chiara Alezio
  • Musica classica ad Alessano, torna il Festival Muse Salentine

    • dal 30 luglio al 22 settembre 2019
    • Palazzo Sangiovanni
  • Massimo Bottura a Porto Cesareo per sostenere il progetto Champion’s Camp

    • solo oggi
    • 20 settembre 2019
    • Le Dune Suite Hotel
Torna su
LeccePrima è in caricamento