homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius epifaniacarnevalesan-valentinofesta-donnafesta-papapasqua1-maggiofesta-mammaferragostohalloweennatalecapodannochildrenlocation-maps

"Codice nero", lo spettacolo con Lanzarone in scena a Gallipoli

Sabato 2 aprile 2016 alle ore 21.00, per la Stagione di Prosa del Teatro Comunale Garibaldi di Gallipoli, andrà in scena "Codice Nero", scritto, diretto e interpretato dal palermitano Riccardo Lanzarone, con le musiche dal vivo di Giorgio Distante, prodotto dai Cantieri Teatrali Koreja. Un viaggio surreale e a tratti grottesco nella sanità italiana vissuto attraverso le vicissitudini del fuochista siciliano Salvatore Geraci.

Come raccontare ciò che avviene nel cuore e nella mente di un paziente nel momento in cui affida il proprio corpo al sistema sanitario italiano. Indagare sui suoi percorsi labirintici, i silenzi della notte ospedaliera, le infinite e snervanti attese di un medico, fino alla fine, qualunque essa sia. "Codice Nero", di Riccardo Lanzarone, indaga il percorso di un paziente, l'artificere Salvatore Geraci, look anni '70, croce d'oro appesa al collo, capelli impomatati, dal suo ingresso in ospedale fino alla sua uscita. Un tempo sospeso e indefinito che egli racconta alla statuetta di una Madonna, nella paura di essere abbandonato.

Il viaggio che ha condotto Lanzarone alla scrittura e alla messa in scena di "Codice Nero" nasce sin dai suoi ricordi d'infanzia, attraversa la sua esperienza come paziente fra i corridoi di un nosocomio, passando dalla tragica esperienza delle morti avvenute in ospedale. Un buco della serratura attraverso il quale lo spettatore può assistere al tempo sospeso di un'esistenza che è costretta ad affidare il proprio corpo nelle mani di una struttura che percepisce all'inizio quasi aliena, mentre la propria mente diviene lo spazio per un'instancabile serie di domande alle quali non può rispondere. L'ospedale diviene il crocevia di una vita intera, la propria e quella degli altri pazienti, degli infermieri nonché dei medici che, con i loro camici bianchi, lottano contro un sistema burocratico asfittico e perennemente in crisi. Attraverso gli occhi di Lanzarone, il palcoscenico diventa rappresentazione di uno dei non-luoghi più importanti e discussi delle nostre vite.

Quinto appuntamento per la Stagione di Prosa 2016 del Teatro Comunale Garibaldi di Gallipoli, organizzata dal Comune di Gallipoli, Ufficio Turismo e Spettacolo, insieme alla Pro Loco cittadina e in collaborazione col Teatro Pubblico Pugliese. Il Cartellone, fortemente voluto dal Commissario Straordinario Guido Aprea, dal Sub Commissario Vincenzo Calignano e dalla Direttrice Adele De Marini, continua ad avere un ottimo riscontro sia di critica che di pubblico. Gli spettacoli finora andati in scena hanno registrato tutti un confortante sold out che entusiasma l'affiatato staff della Direzione Artistica, composto dai giovani professionisti teatrali Francesco Cortese, Luigi Giungato, Ottavia Perrone.

Un pubblico che, una data alla volta, si lega sempre di più alla piccola e storica struttura del Teatro dell'800, posto nel cuore del Centro Storico di Gallipoli. Particolarmente significativa la partecipazione di spettatori giovani, incentivati da una programmazione che ha prediletto tematiche e stili forti, attuali e accattivanti. Contemporanea e organica alla Stagione, in tal senso, è stata l'organizzazione di "Occhio al Teatro", a cura del critico teatrale Emilio Nigro, un workshop di sensibilizzazione ed educazione al teatro rivolto agli studenti degli Istituti secondari sul territorio, durante il quale i ragazzi hanno la possibilità di esprimere le loro critiche e i loro differenti punti di vista sugli stessi spettacoli della Stagione.

Il Teatro Comunale Garibaldi è un piccolo gioiello incastonato nella parte più antica del Centro Storico. Pochi i posti a disposizione per poter godere degli spettacoli dalle balconate lignee verniciate in oro. Per tale motivo la Direzione consiglia la prenotazione alle varie date in programma.



Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Potrebbe Interessarti

    • Otranto ospita "Icons", la mostra fotografica di Steve McCurry

      • dal 19 giugno al 2 ottobre 2016
      • Castello Aragonese
    • L’estate nel Salento con i digital camp per bambini

      • dal 13 giugno al 2 settembre 2016
      • Torre Rinalda Camping Village
    • Martelive Puglia: nuove opportunità per gli artisti emergenti

      • Gratis
      • dal 30 aprile 2016 al 31 gennaio 2017
      • Puglia

    I più visti

    • Otranto ospita "Icons", la mostra fotografica di Steve McCurry

      • dal 19 giugno al 2 ottobre 2016
      • Castello Aragonese
    • L’estate nel Salento con i digital camp per bambini

      • dal 13 giugno al 2 settembre 2016
      • Torre Rinalda Camping Village
    • Martelive Puglia: nuove opportunità per gli artisti emergenti

      • Gratis
      • dal 30 aprile 2016 al 31 gennaio 2017
      • Puglia
    • "Musica alla parole": la rassegna al Barroccio di Lecce

      • dal 1 agosto al 26 settembre 2016
      • Barroccio
    Torna su
    LeccePrima è in caricamento