Pròsopo project: spettacolo teatrale

Parco Turistico Culturale Palmieri - Martignano
Venerdì 25 Maggio 2018 - ORE 21.00
Spettacolo Teatrale
Cos’è la vita?

Jouer avec le masque, jouer derrière le masque
(Giocare con la maschera, giocare dietro la maschera)
A cura della Compagnia Aux Couleurs Du Kaleïdoscope - Francia
Ingresso: 6,00 adulti - 3,00 bambini - Posti limitati, gradita prenotazione

Continua con una Compagnia francese il percorso teatrale di "Pròsopo Project - Spazio di Vita, Terre di Maschere" il progetto della Compagnia teatrale Neamera e della Cooperativa sociale Open di Parco Palmieri tra i 62 vincitori del bando nazionale FUNDER35.
Il progetto, che nell'etimologia greca del nome vuol dire “faccia, volto”, vuole dare rilievo all'uso e alla conoscenza delle maschere nella Grecìa Salentina, un'area di tradizioni carnevalesche arcaiche. Si tratta di un'iniziativa inedita a livello nazionale che attraverso una prospettiva teatrale, antropologica e artigianale promuoverà̀ una serie di eventi culturali come spettacoli, convegni, esposizioni, residenze artistiche con maestri del panorama internazionale. Tutte le attività sono tese a favorire uno straordinario scambio culturale per la comunità locale, in particolare per i giovani, con processi di apprendimento che vedono una ricca rete di partner istituzionali e territoriali.
Dopo il grande successo di pubblico e critica del primo spettacolo teatrale messo in scena dalla Escuela Superior de Arte Dramàtico di Siviglia venerdì 25 maggio alle 21.00 sarà la volta degli artisti Stéphane Alberici e Aline Boucraut con la Compagnia Aux Couleurs Du Kaleïdoscope che condurrà lo spettatore in un’immersione nel mondo delle maschere per tentare l’arte del vivere. Cos’è la Vita? Incontri, amore, differenze, cibo, arte, ecc. Imbarcati in un viaggio bizzarro, visivo e poetico: una mascherata della vita!
Jouer avec le masque, jouer derrière le masque
(Giocare con la maschera, giocare dietro la maschera)

L’uso istrionico di maschere di cuoio create dallo stesso artista Alberici è voler soprattutto mostrare un altro, un personaggio, molto diverso da noi per la sua forma, la sua energia. La maschera impone, propone una dinamica, un ritmo, un respiro. Quando l'attore è in risonanza con la maschera, la maschera vive. Tutto dipende dallo stile di gioco, dalla messa in scena, dal testo, ecc.
Stéphane Alberici ha lavorato principalmente all'improvvisazione con maschere. Il lavoro con le maschere è un grande strumento per imparare ad ascoltare, per prendere coscienza del proprio corpo, dello spazio. La maschera rende possibile osare, superare se stessi o incanalare la propria energia. Sviluppa l'immaginazione, ti spoglia di gesti superflui, dà un posto importante al movimento del corpo e alle emozioni.
La maschera richiede molta concentrazione perché non c'è sempre una buona visibilità. Alcune maschere hanno piccole aperture per gli occhi che rendono difficile percepire gli altri sul palco.
La maschera è un gioco da ragazzi, se ci credi, poi viaggi, sogni, sudi, ti meravigli e il pubblico può rimanere incantato.
Commediante e regista, Stéphane Alberici, scopre l'universo della maschera durante uno stage di Commedia dell'Arte. Si immerge immediatamente, trovando in questa attività un pò d'Italia della sua infanzia. Apprende le diverse tecniche delle grandi tradizioni delle maschere, mentre sviluppa un lavoro di ricerca personale, favorendo la creazione di tipologie uniche e specifiche per ogni progetto artistico.
Partecipa a numerosi laboratori teatrali dove vengono utilizzate maschere: maschere di Commedia dell'Arte presso l'AIDAS (Académie Internationale Des Arts du Spectacle), maschere balinesi al Teatro Yunqué, maschere del Kyôgen giapponese e quelle di Erhard Stiefel all'ARTA (Association de Recherche des Traditions de l’Acteur), le maschere larvali, neutre e di carattere all'Ecole Internationale Jacques Lecoq. Questi corsi alimentano il suo lavoro nel laboratorio dove usa legno, pelle, carta, stoffa e schiuma per la costruzione di maschere e burattini. Realizza diversi spettacoli con il frutto della sua ricerca e crea maschere in collaborazione con varie compagnie e scuole in Francia (Théâtre Yunqué, Conservatoire National Supérieur d’Art Dramatique à Paris, Cie Les Larrons, Ecole de clown du Samovar, Théâtre Bobino), Italia (Neamera Compagnia teatrale), Belgio (Théâtre Royal du Parc), Svizzera. Co-direttore artistico della compagnia Aux Couleurs du Kaléïdoscope, impartisce laboratori di racconti con maschere, giochi mascherati, creazione di maschere e animazioni di laboratori teatrali con bambini e adulti.

Con lui sul palco Aline Boucraut, attrice, clown, cantante e pittrice. Si è formata in teatro fisico alla scuola internazionale LASSAAD (pedagogia Jacques LECOQ) a Bruxelles, oltre ad aver approfondito le sue conoscenze di clown presso l’associazione Rire Médecin a Parigi. Particolarmente interessata all’uso della maschera, lavora con diverse compagnie che enfatizzano il teatro fisico, il corpo in movimento, il canto e la creazione collettiva (Cie Les Couleurs du Kaléidoscope, Cie Arzapar, Cie des Rêves Lucides, In Extenso 93, Théâtre Yunqué).
Partecipa a molte creazioni mescolando vari stili: dal cinema muto all'opera, dal teatro forum alla maschera, dal burattino al racconto musicale, dalla tragedia alla commedia.
Nel suo lavoro, collega arte e società, in particolare come pedagoga teatrale con un duo clown visita i bambini negli ospedali. Spinta dal suo amore per il canto polifonico in diverse lingue, fa parte del gruppo vocale a cappella Funky Frogs.

Mostra
A margine dello spettacolo teatrale sarà aperta al pubblico gratuitamente una esposizione con 30 maschere create dall’Artista Stéphane Alberici. L’esposizione sarà visitabile venerdì 25 (dalle 19.30 alle 22.00) e sabato 26 maggio (dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 19.30) presso Palazzo Palmieri.

Repliche
Grazie alla collaborazione con l'Istituto Comprensivo di Calimera, Martignano e Caprarica di Lecce e al sostegno del Comune di Martignano si terrà una replica gratuita dello spettacolo sabato 26 maggio 2018 per gli alunni della Scuola Secondaria di primo grado di Martignano.

Prossimo Spettacolo
Il calendario di Pròsopo Project concluderà il percorso teatrale della prima annualità di progetto con la Compagnia teatrale italo-spagnola Neamera che, con Diana Costa e Pablo Duran Rojas, proporrà lo spettacolo Visioni gloriose, Spettacolo di maschere silenziose (Giovedì 31 Maggio riservato utenti sordi e Venerdì 1 giugno per il pubblico).

Info e Biglietteria
Info Point di Parco Palmieri
A cura di Open cooperativa sociale
Palazzo Palmieri - Piazza Palmieri 12, Martignano (Le)
Tel. 389.5544424 - 392.3309993
Web:www.prosopoproject.it
Email: info@parcopalmieri.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Laboratori di teatro partecipato

    • dal 2 ottobre 2017 al 30 giugno 2018
    • Sede LIlt Lecce - Sede Delegazione Lilt Melendugno - Sede Delegazione Lilt Corigliano
  • "Miseria e nobiltà": l'allegra brigata a Castro

    • solo oggi
    • Gratis
    • 18 giugno 2018
    • borgo antico
  • Fortezza in opera: teatro, musica, arte

    • dal 17 marzo al 23 giugno 2018
    • Ipogeo Bacile - Teatro Sotterraneo

I più visti

  • Elliott Erwitt Personae al Castello Carlo V di Lecce

    • dal 21 aprile al 9 settembre 2018
    • Castello Carlo V
  • Piazza Duomo a Lecce è una ricchezza per tutti

    • Gratis
    • dal 19 aprile al 30 giugno 2018
    • Piazza Duomo
  • La stagione lirica di Opera in Puglia 2018

    • dal 13 aprile al 28 ottobre 2018
    • Teatro Politeama Greco
  • I concerti della foresta urbana di Lecce

    • dal 2 giugno al 9 agosto 2018
    • Foresta Urbana - WWF Salento
Torna su
LeccePrima è in caricamento