“Le Corti a Mezzanotte” nel centro storico di Borgagne

Domenica 11 agosto, riparte la settima edizione di "Le Corti a Mezzanotte" fra corti, palazzi antichi e giardini segreti. Un percorso speciale tra folklore, musica, estemporanee ed enogastronomia tipica

Torna la settima edizione di “Le Corti a Mezzanotte" nel centro storico di Borgagne tra storia, musica e sapori enogastronomici.

 Corti, palazzi antichi e giardini segreti,  al centro della cultura e delle bellezze del territorio salentino

 Domenica 11 agosto ritorna “Le Corti a Mezzanotte”, evento espressione dell’arte e della cultura della terra salentina con percorso speciale tra folklore, musica, estemporanee ed eno-gastronomia tipica che farà vivere i vicoli e le corti di uno dei borghi antichi più suggestivi del Salento.

Per le strade del centro storico, a partire dalle 20:00, le più belle corti della città antica di Borgagne si aprono al pubblico, svelandosi in tutta la loro bellezza e trasformandosi in spazi espositivi unici, in grado di unire l’antica maestria architettonica al moderno più estremo dell’arte contemporaneaAnche in questa nuova edizione i tanti visitatori potranno attraversare le stradine della piccola cittadina e stupirsi ad ogni angolo con il percorso d’arte dal titolo “ATTRAVERSA-MENTI” a cura di Katia Oliveritra una vertigine di colori, suoni e materia. La mostra è un collettivo che presenterà un insieme sinestetico di espressioni artistiche, dalla performance alla pittura, alla fotografia, alla grafica, alla performance sonora alla video arte, dando vita ad un percorso articolato ed inusuale.

Il titolo “ATTRAVERSA-MENTI” allude tanto al percorso espositivo che si snoda nel centro storico di Borgagne quanto all’attraversamento come varcare una soglia, gettare uno sguardo in questa ricerca degli artistipresenti, partendo dalle sale ipogee dello storico frantoio Sciurti con gli artisti Paola Marzano, che presenterà la performance “Pre-Scelta”, e Massimiliano Manieri, con “Anatomia di un calligrafo (Atto III)”. Nelle salette al primo piano le delicate opere grafiche della serie “Medicorum”di Federica Cogoentreranno in dialogo con le dissacranti immagini “Salento death valley”del fotografo Gabriele Albergo, accompagnate dalla performance sonora “Logicanalogica” di Pierpaolo Leo e Stefano Urkuma De Santis. Nel giardino del frantoio su un antico camino in pietra scorreranno le immagini del video “Aritmia,2018”della giovane artista Federica Claudia Soldani.

Il percorso proseguirà con l’ironica installazione luminosa “Baci da Borgagne”dell’artista David Cesariae la scultura antropomorfa “Creaturalumen”di Adriano Settimo Radeglia; su via Castello l’installazione “Think about it”, con cui Luigi Mancaproporrà una riflessione su scottanti temi di attualità; la cinquecentesca chiesetta di via Castello ospiterà il suggestivo video “Il Sognatore”di Franco G.Liverae le opere pittoriche dal titolo “Attesa incondizionata” di Elena Franchini. Il percorso continuerà con la presentazione del video “Offerte”dell’artista Tarshitoe la performance sonora di Bhai Baldeep Singh¸ e poi ancora le immagini “Here We Are” del fotografo Daniele Pignatelli, l’irriverente installazione “Crosses”di Fabrizio Fontanae le opere in piombo e carta “Castelli di carta” di Claudia Zicari.  Si ringrazia l’associazione Project Space Salento per la gentile collaborazione.

Durante la conferenza stampa, giovedì 8 agosto è stato presentato l’intero programma della manifestazione, che accanto all’arte contemporanea ampio spazio darà anche all’intrattenimento musicale con le performance live dal ritmo Swing-Jazz di Giusy Coli Quartet, le suggestioni sonore del duo Electro Livecomposto dal trombettista compositore Giancarlo Dell’Anna accompagnato da la voce graffiante di Giorgia Faraone, e l’Orchestra di flauti “Fortunae flatus”del Conservatorio “T. Schipa” di Lecce. E poi ancora gli immancabili artisti di strada, che animano il percorso con spettacoli sorprendenti e l’artigianato tipico salentino con le opere in pietra leccese di Stefano Garrisi e quelle in legno di Ginella Orlando e Paolo Adamo.

Le Corti a Mezzanotte è un progetto finalizzato ad incentivare lo scambio culturale e la tutela del territorio alla scoperta del patrimonio artistico e storico, e i sapori tipici della nostra terra con stand di aziende produttrici locali eun percorso sensoriale dedicato al miele artigianale di Melendugno, tesoro dorato della città legata storicamente alla produzione di miele.

Potrebbe interessarti

  • Concertone Notte Taranta: quaranta brani per una notte senza soste

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Col volto travisato, avvicinano un bimbo: la madre li vede e urla, poi la fuga

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Fingono di scaricare birra appostati davanti ai “paninari”: militari catturano il ricercato

  • Scontro all’incrocio: 28enne sbalzato dallo scooter muore in ospedale

Torna su
LeccePrima è in caricamento