“Dove la conoscenza si mostra”: dal 2 settembre al 31 ottobre

Unisalento: mostra di rarità bibliografiche e documentarie nella biblioteca “Teodoro Pellegrino”

“Dove la conoscenza si mostra: rarità bibliografiche e documentarie dalla biblioteca” è la mostra allestita nella Sala Antichi e Rari “Raffale Spongano” della Biblioteca Interfacoltà “Teodoro Pellegrino” dell’Università del Salento, visitabile dal 2 settembre al 31 ottobre 2019. La Sala è al primo piano dell’edificio 3 del complesso Studium2000 (via di Valesio, Lecce), i visitatori potranno liberamente accedervi dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30.

A cura di Anna Rita Sebaste, responsabile del Settore Fondi Speciali, il percorso espositivo si sviluppa attraverso 14 teche organizzate con criteri sia cronologici che tematici, che illustrano le caratteristiche bibliografiche e bibliologiche degli esemplari selezionati (XV-XIX secolo) e valorizzano alcune acquisizioni di particolare pregio appartenenti ai Fondi della Biblioteca.
Dalle prime teche con esemplari di incunabolicinquecentineseicentine e altro, si passa a quelle che espongono documenti appartenenti ai Fondi “Nicola Vacca” (1899-1977), “Vittorio Bodini” (1914–1970), “Enzo Giudici” (1920–1985), “Briganti–Stajano” (XVI–XIX sec.) e “Gentile” (1899-1961).
 
Di particolare interesse per la storia tipografica locale la teca con esemplari di autori e tipografi leccesi e salentini, attivi in Terra d’Otranto attivi fra il XVII e il XVIII secolo. Da segnalare la teca che espone documenti librari rari per taglio, formato e decorazione, e quella con materiale cartografico del ‘700-‘800, come l’Atlante geografico del Regno di Napoli di Giovanni Antonio Rizzi Zannoni e l’Atlante corografico storico e statistico del Regno delle Due Sicilie del geografo brindisino Benedetto Marzolla (1832).



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Valentino Caffè, ripartono i corsi di primo, secondo e terzo livello

  • Tecnico radiologo, la guida per diventarlo

  • Agricoltura e cosmesi, l’incontro a Lecce sull’innovazione Bioeconomy

  • Istruttore di nuovo, come diventarlo

Torna su
LeccePrima è in caricamento