“Salviamo più tartarughe”: dal Centro faunistico un appello per cercare volontari

La richiesta di aiuto dal centro di recupero di animali di Calimera. “Quindici esemplari ricoverati solo nelle ultime 48 ore”

Una delle ultime tartarughe soccorse.

CALIMERA – Dal Centro di recupero fauna selvatica di Calimera una richiesta di sostegno da parte dei cittadini: abbiamo bisogno di aiuto. Nelle ultime 48 ore, fanno sapere i volontari della struttura, sono giunte 15 tartarughe marine da ricoverare.

Tra queste, undici costituiscono esemplari di circa un anno di vita, spiaggiati a causa delle mareggiate degli ultimi giorni e tutti ritrovati sulla costa adriatica del Salento. Due Caretta caretta, appena tre giorni addietro, sono state rinvenute dai militari della guardia costiera, i quali hanno puntato il dito sull'utilizzo delle plastiche in mare, quasi sempre concausa di ferimenti o decessi delle testuggini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il numero così elevato ci porta a pensare che potrebbero essercene tante altre nella stessa situazione. Cerchiamo volontari che ci aiutino a perlustrare la costa adriatica alla ricerca di tartarughe da salvare. Per informazioni e adesioni potete contattare il 3206586551”, è l’appello che lanciano i gestori del centro salentino di ricovero per gli animali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si scontra con un'auto e vola dalla bici, grave un 11enne

  • In acqua per fare snorkeling, annega mamma 44enne in vacanza

  • Positiva prima di un day service ambulatoriale: nuovo caso Covid-19 nel Salento

  • Paura sulla tangenziale: ragazza perde il controllo e finisce sul guardrail

  • Attende una donna conosciuta online, si ritrova i rapinatori in casa: denunce

  • Controlli con elicottero e cani: pistola, munizioni e droga, in tre nei guai

Torna su
LeccePrima è in caricamento