Basta mozziconi e rifiuti in spiaggia. Ad Otranto gadget e posacenere ai bagnanti

Si rinnova la campagna di sensibilizzazione ambientale sulle spiagge idruntine promossa dal Comune e dall’Aro7. Distribuito materiale informativo e un comodo raccogli “cicche

OTRANTO - Tornano le giornate di sensibilizzazione nelle spiagge a cura dell’Aro Lecce 7 e delle amministrazioni comunali del Magliese per incentivare le buone pratiche ambientali contro l’abbandono dei rifiuti e di materiali inquinanti e per diffondere la cultura della raccolta differenziata. Già da ieri sul litorale di Otranto sono stati distribuiti tra i bagnanti i posacenere da spiaggia per limitare l’abbandono dei mozziconi di sigaretta, i volantini con il vademecum per il rispetto del mare e le cartoline a tema che potranno essere spedite a familiari ed amici o utilizzate come segnalibri. La campagna di sensibilizzazione, già in voga da diversi anni sul litorale otrantino, è stata fortemente promossa da assessori e sindaci e dal presidente dell’Aro7 e non si è fermata nemmeno in estate.

Sulle spiagge e la costa di Otranto in particolare la campagna sostenuta dal Comune ha visto impegnato il sindaco Pierpaolo Cariddi e l'assessore alle Risorse ambientali, Domenica De Donno, che da tempo reclamizzano l’adagio “Otranto. Tu puoi fare la differenza” sulla corretta gestione dei rifiuti, e  la “facilitatrice” ambientale dell’Ambito di raccolta ottimale, Ilenia Monosi, che ha spiegato ai bagnanti l’importanza di lasciare il mare pulito per salvaguardare l’ecosistema marino, e ha distribuito gli opuscoli informativi e i posacenere. Tutti i materiali, oltre al villaggio blu itinerante della campagna informativa, sono disponibili per cittadini e turisti anche presso la sede della Pro loco di Otranto.     

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Comune idruntino prosegue con la sua campagna, quasi ormai decennale, per dire in particolare basta ai mozziconi di sigarette sulle spiagge. L’obiettivo primario è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica su un gesto che, pur sembrando insignificante, in realtà reca danno all’ambiente ed in particolare al mare. Secondo una recente ricerca delle Nazioni Unite i mozziconi sono ai primi posti nella top-ten dei rifiuti che soffocano il Mediterraneo. Ci vogliono fino a cinque anni per smaltire un filtro di sigaretta, ma pochi istanti, di contro, per preservare l’ambiente. Basta volerlo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc a Calimera: medico di base colpisce con calci e pugni un 87enne

  • Nel Salento 54 casi nei due ultimi giorni. Nessuno attribuito capoluogo

  • "Assalto" all'ipermercato per le offerte pasquali: assembramenti, arrivano i carabinieri

  • Coronavirus, muore 40enne positivo. Stretta su Pasqua e Pasquetta: “Nessuna gita consentita”

  • Doppia tragedia: 70enne si lancia nel vuoto. Una donna cade durante le pulizie

  • Epidemia da Covid-19: cinque decessi in provincia di Lecce, 18 nuovi casi

Torna su
LeccePrima è in caricamento