I baby spazzini tornano in spiaggia. Ripulita l’area demaniale di Torre Squillace

Nella seconda giornata ecologica legata all’iniziativa “Puliamo il mondo” in campo gli alunni del Polo 2 che hanno passato al setaccio la zona prospiciente la torre costiera

NARDO’- I baby spazzini delle scuole di Nardò tornano in spiaggia per ripulire l’ambiente e dare un segnale tangibile di educazione civica e di buone pratiche per il rispetto della natura e del territorio. Per la seconda giornata ecologica di volontariato ambientale, legata alla campagna internazionale Puliamo il Mondo, nella mattinata di oggi l’appuntamento era fissato sulla spiaggia di Torre Squillace prospiciente il suggestivo avamposto costiero di avvistamento. Dopo l’attività svolta dagli studenti del Polo 3 nella giornata di ieri, che hanno ripulito dai mozziconi di sigarette la spiaggia di Sant’Isidoro, oggi è toccato a una quarantina di studenti dell’istituto comprensivo Polo 2 “Renata Fonte”, che guidati dalle docenti Maria Grazia Giustizieri, Adriana Ponzetta, Nausica Carrino e Valentina Speranza, hanno provveduto a liberare da rifiuti di ogni tipo l’area demaniale intorno a Torre Squillace.

Si tratta di una zona, peraltro, molto preziosa dal punto di vista ambientale per la presenza della piccola e deliziosa baia sabbiosa e di un’ampia schiera di vegetazione mediterranea. Anche l’amministrazione comunale neretina ha sposato l’iniziativa “Puliamo il Mondo”, promossa a livello locale dal circolo di Legambiente, fornendo il supporto necessario per garantire la partecipazione e la buona riuscita delle tre giornate ecologiche che vede i tre istituti comprensivi artefici di altrettante operazioni di pulizia. Anche questa mattina al fianco di volontari, docenti e piccoli alunni delle classi 5A di via Bellini e 5D e 5E di via Pilanuova, era presente l’assessore all’Ambiente, Mino Natalizio.

“È davvero un peccato vedere quest’area sfregiata dai rifiuti, ma nello stesso tempo è molto incoraggiante ammirare l’impegno di questi giovani studenti che hanno ripulito la zona restituendole decoro” commenta l’assessore comunale, “peraltro, su Torre Squillace c’è l’impegno dell’amministrazione comunale, di Legambiente, di Banca Intesa San Paolo e della fondazione della Notte della Taranta per un progetto di riqualificazione per il quale si è proceduto ad una fruttuosa raccolta fondi. Un progetto che, come la genuina sortita dei ragazzi questa mattina, responsabilizza tutti quanti nella salvaguardia di un bene dal valore fortemente identitario e tra i più belli del nostro patrimonio storico e architettonico”.

Il terzo e ultimo appuntamento inerente la campagna di sensibilizzazione ambientale di “Puliamo il Mondo” si svolgerà martedì prossimo, 29 ottobre, con la partecipazioni dei giovani studenti del Polo 1 che saranno impegnati nella pulizia delle spunnulate sul litorale di Sant’Isidoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pioggia e violente raffiche di vento mettono mezzo Salento in ginocchio

  • Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • "Scuole aperte nonostante l'allerta meteo": Cgil denuncia rischi per alunni e lavoratori

  • Bimbo si affaccia alla finestra e scopre l'anziano scomparso

Torna su
LeccePrima è in caricamento