menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Tra ecologia e psicologia, il verde urbano al centro del dibattito

Un convegno per sensibilizzare sulle buone pratiche per migliorare il rapporto tra cittadini e ambiente

Una foto della "foresta" urbana nella cava di via San Cesario.

LECCE – Il verde urbano, tra ecologia e psicologia, è stato il tema della giornata di informazione, sensibilizzazione e divulgazione sulle buone pratiche promossa dal Comitato Verde Santa Rosa – presieduto da Maria Cucurachi - con l’ordine degli agronomi e forestali e con quello degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori.

Il convegno "Alberi in città" è stato introdotto dal benvenuto del pro rettore vicario dell'Università del Salento, Domenico Fazio, che ha sottolineato la rilevanza strategica dell'iniziativa per l'Università, nell'obiettivo di un rinnovato rapporto con il territorio e le sue esigenze.

Sono intervenuti, oltre ad esponenti istituzionali che hanno fatto gli onori di casa presso la sala conferenze del rettorato dell’Università del Salento, autorevoli esperti e docenti: tra questi l’ex assessore regionale Angela Barbanente che ripercorso il complicato e lungo cammino per la messa a punto del piano paesaggistico della Puglia.

Annalisa Calcagno Maniglio, professore emerito di Architettura del paesaggio all'Università di Genova, membro onorario di Icomos Unesco, ha presentato i risultati del suo ultimo studio: “La Convenzione europea del paesaggio - ha detto Calcagno Maniglio - ha identificato, nel 2000, proprio nel paesaggio uno degli elementi primari che determinano l’identità di un luogo e concorrono a formare il contesto di vita delle popolazioni. Hanno acquistato nuovo rilievo le componenti morfologiche, vegetazionali e storiche del paesaggio non solo nella loro accezione fisionomica ma come fattori identitari che legano il paesaggio ai suoi abitanti”.

Alberi in città prosegue domenica 24 gennaio con una passeggiata per gli alberi storici della città con Vittorio De Vitis, presidente di WWF Salento (appuntamento presso Porta Rudiae, ore 10).

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Incidenti stradali

      Si scontra con la moto sul furgone, muore sul colpo un 46enne

    • Cronaca

      Traffico di droga fra le province di Brindisi e Lecce, quarantotto indagati

    • Incidenti stradali

      Moto da cross sotto un camion, ragazzo in prognosi riservata

    • Cronaca

      Mezzo chilo di marijuana e cocaina: di nuovo nei guai tre anni dopo

    Torna su