La pineta di Torre dell'Orso ripulita dalla sporcizia

Il sindaco Potì: "Grandissimo lavoro, impegniamoci per mantenerla pulita anche in futuro"

MELENDUGNO - In seguito allo straordinario lavoro di bonifica della pineta di Torre Dell'Orso avvenuto nei giorni scorsi al fine di liberarla dalla coltre di rifiuti che vi erano stati riversati da chi ne ha usufruito per le proprie vacanze, arriva il plauso del sindaco di Melendugno, Marco Potì, nei confronti di quanti hanno reso possibile quest'ulteriore pulizia. 

"Grandissimo lavoro da parte di Ecotecnica/Assotour/Coop.EG186/Narconon coordinati dal vice sindaco Simone Dima, delegato al Decoro. Un forte ringraziamento a loro per la pronta ed efficace pulizia straordinaria del SIC (Sito di Interesse Comunitario) Pineta di Torre dell’Orso. Vorrei che tutti rilanciassimo queste immagini della pineta decorosa e sgombra da plastiche e rifiuti, per ricordare che si può e si deve tener pulita uno dei nostri siti naturalistici piu importanti".

Assieme ai complimenti agli operatori e al vice sindaco, infatti, il primo cittadino sottolinea l'inciviltà di quanti hanno sporcato un luogo pubblico che merita maggior rispetto affinché tutti ne possano goderne nel suo massimo splendore: "Quel video, visto in questi giorni sui social, riportava immagini che questi luoghi non meritano e che non appartengono neanche alla civiltà ed all’educazione delle nostre comunità. Sarà obbligatorio per chiunque ami la natura, il Salento e Torre dell’Orso, impegnarsi per non vedere mai più in futuro quelle scene di sporcizia e offesa per tutti noi. Per il prossimo anno ci organizzeremo e ci struttureremo per vigilare e tenere pulito questo luogo, con la collaborazione e condivisione di tutti quelli che amano la bellezza e vogliono impegnarsi per difenderla. Tutti sentinelle ambientali, tutti operatori ecologici, tutti pronti a respingere ed evitare che chiunque, di qualsiasi colore, razza, sesso o religione, offenda la natura e offenda la nostra dignità. Avanti così".

COMUNICATO STAMPA

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Sono stato nel mese di agosto a Torre dell'Orso avendo un casetta in quella località e devo dire, ma per mia colpa forse, che della campagna ecologica di cui si parla in altro articolo non ho mai visto o sentito nulla. La situazione vista nella pineta (ma non doveva essere recintata e controllata? mentre invece è diventata dei piantatori di ombrelloni)e lungo la stradina che la costeggia sinceramente aveva quasi dello scandaloso per quanta spazzatura era presente di ogni genere. Pe non parlare del tratto di costa adiacente il lungomare dalla Casaccia fino all'uscita di Torre dell'Orso dove, solo per quanto riguarda le cicche di sigarette, come si dice da noi ad un centesimo l'una ci sarebbe da diventare ricchi e di ogni genere di bottiglie. Amo il Salento e quel posto ed ogni volta che vedo certe cose mi viene una rabbia indicibile a causa dell'inciviltà delle persone. Penso che se ognuno di noi facesse il minimo indispensabile andrebbero meglio tante cose e questo rivolto a tutto non solo a Torre dell'Orso. Non parliamo di Roma dove la battaglia ormai e persa. Spero vivamente che il Comune di Melendugno, oltre a tartassarci di tasse per la spazzatura, metta in atto azioni serie per la salvaguardia del proprio territorio ad iniziare da controlli severi e sanzioni pesanti verso chi arreca danno all'ambiente anche per piccole cose. Solo così, forse, la gente inizierà a capire che in mondo pulito si vive sicuramente meglio.

  • Quella pineta dovrebbe essere chiusa definitivamente di sera diventa solo un covo di spacciatori extracomunitari.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • Cronaca

    Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Politica

    Scintille in centro: solidarietà dalla sinistra, parole dure dalla destra

  • Politica

    Pizzarotti, il dissidente del M5S che ha conquistato Parma punta sull'Europa

I più letti della settimana

  • Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Oltre 1 chilo di cocaina, arrestato il fratello del boss del clan "Vernel"

  • Assalto al furgone portavalori partito da Lecce: esplosi colpi di Kalashnikov

  • Far West vicino alla banca: spari in aria, rapinati 35mila euro

  • Esalta il fisico con gli abiti giusti

  • Malore improvviso, cameriere cade e batte la testa: in codice rosso

Torna su
LeccePrima è in caricamento