Smaltimento amianto, Comune di Casarano lancia appello ai cittadini

L'amministrazione comunale sollecita i propri concittadini al corretto smaltimento dei materiali contenenti amianto. Negli ultimi quindici giorni, con costi a carico del Comune e quindi della collettività, sono stati raccolti oltre 12mila chilogrammi di materiali contenenti amianto

Repertorio.

CASARANO - L'amministrazione comunale sollecita i propri concittadini al corretto smaltimento dei materiali contenenti amianto. Negli ultimi quindici giorni, con costi a carico del Comune e quindi della collettività, sono stati raccolti oltre 12mila chilogrammi di materiali contenenti amianto.

Si tratta prevalente di eternit abbandonate in zone periferiche o di campagna.

L'amianto ha un costo sociale molto alti per i danni sulla salute, è una delle principali emergenze ambientali del territorio.

Per risolvere questo problema e per incentivare i propri concittadini al corretto smaltimento, lo scorso  26 marzo, il Comune ha sottoscritto con la ditta Econova una convenzione a tariffe agevolate.

Gli interventi, i cui costi sono a carico dei cittadini, possono essere richiesti direttamente alla ditta cui dovrà essere corrisposta, per tutte le fasi dello smaltimento , la somma di 0,51 €/Kg + I.V.A.

Per informazioni e prenotazioni è possibile rivolgersi presso:

Econova Servizi per l’Ambiente  s.r.l.

Via Rubino- GALATINA

Numero Verde 800-661-157

 tel. 0836 562828  fax. 0836 591699

info@gruppoeconova.eu

Sull'argomento interviene l'assessore all'ambiente Ottavio De Nuzzo: "A distanza di poco tempo ritorniamo ad occuparci del problema dell'amianto perché nonostante la convenzione per lo smaltimento a tariffe agevolate sottoscritta dal Comune, negli ultimi quindici giorni”.

“Abbiamo raccolto oltre 12mila chili di materiali contenenti amianto, abbandonati nel nostro territorio. Evidentemente lo smaltimento selvaggio oltre ad un problema economico è principalmente un problema culturale”.

“A nome dell'amministrazione comunale faccio appello al senso civico dei nostri concittadini, invitandoli a smaltire in modo corretto i materiali di amianto per evitare gli effetti nocivi sulla salute di tutti e al contempo sollecitandoli  a segnalare gli episodi di smaltimento improprio, per permettere alle autorità competenti di intervenire in modo appropriato su queste forme di inciviltà”. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • Mafia, droga e spari all’ombra delle “Vele”, chieste condanne per due secoli e mezzo

Torna su
LeccePrima è in caricamento