Wimust: robot sub intelligenti

Arrivano i robot degli abissi: sono un vero e proprio team, sanno come muoversi sott'acqua e comunicano fra di loro. Il tutto per migliorare notevolmente l'efficacia delle indagini geotecniche in mare. E' quanto si prefigge di creare il Progetto Europeo WiMUST che è supportato nell'ambito di Horizon2020 e coinvolge Università, Enti di Ricerca e aziende da sei Paesi d'Europa (Portogallo, UK, Francia, Germania, Italia e Olanda). Il coordinatore del progetto è il professor Giovanni Indiveri, docente di Robotica, Automatica e Sistemi di Controllo presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università del Salento.